Villa San Giovanni - Previsti oltre un milione di euro di investimento per le scuole comunali

Previsti oltre un milione di euro di investimento per le scuole comunali.

“Abbiamo cercato di restituire ai ragazzi edifici sicuri e confortevoli. Per questo motivo lavoriamo da inizio anno per mettere in sicurezza le scuole”, ha dichiarato la sindaca f.f. Maria Grazia Richichi.

Sono al momento 180.000 euro i fondi destinati alle scuole, di cui 40.000 euro per la messa in sicurezza di immobili pubblici.

“Il nostro comune è risultato assegnatario di ulteriori 200.000 euro, provenienti da altri fondi ministeriali, che verranno impiegati nei prossimi mesi, con lavori di diversa natura sia negli spazi esterni, che negli spazi interni, da svolgersi in orari diversi da quelli scolastici. Siamo, inoltre, vincitori di un altro bando di 350.000 euro per potenziare l'offerta ludico/sportiva delle scuole Elementari Centro. Ulteriori 450.000 euro, assegnati dalla Regione, verranno impiegati per completare il piano seminterrato delle scuole elementari di Pezzo e tutte le aree cortilizie.” ha dichiarato il consigliere ai lavori pubblici Giovanni Imbesi.

“I lavori di rinnovamento, messa in sicurezza e miglioramento dei plessi scolastici comunali si sono protratti per tutta l'estate appena conclusa. Lavori importanti hanno riguardato i plessi della Scuola dell’infanzia di Ferrito e delle scuole primarie di Cannitello e di Pezzo, grazie all’ottimo lavoro portato avanti dall'Ufficio lavori pubblici, nelle persone del responsabile arch. Bruno Doldo e del geom. Giuseppe Sergi.” ha concluso Imbesi.

“Al momento abbiamo terminato i lavori nella scuola di Ferrito e Cannitello” – ha affermato l’Arch. Bruno Doldo, responsabile settore lavori pubblici del Comune di Villa San Giovanni.

A Ferrito i bagni ormai usurati, sono stati interamente demoliti e ricostruiti a misura di bambino, tutti gli ambienti sono stati imbiancati, il tetto è stato impermeabilizzato e messo in sicurezza, altri lavori hanno riguardato la sistemazione degli ambienti esterni.

Nella scuola elementare di Cannitello i lavori hanno riguardato la pitturazione totale dei locali, sono stati realizzati dei cordoli esterni per risolvere criticità dovute ad infiltrazioni delle acque meteoriche, si è proceduto poi al rifacimento di tratti di marciapiedi, infine sono state sistemate tutte le piante esterne per garantire un accesso sicuro agli studenti. Per quanto riguarda la scuola di Pezzo, i lavori sono quasi terminati.

“Avremmo voluto che il termine dei lavori coincidesse con l’inizio dell’anno scolastico e ce la stiamo mettendo tutta per terminare entro la fine del mese. Occorre però dire che la ditta che sta realizzando i lavori, lo sta facendo senza aver percepito ancora alcun compenso. Questo perché i fondi del Ministero non sono ancora arrivati, ciò nonostante siamo andati avanti con i lavori, completando il 70% degli interventi previsti” ha precisato l’Arch Doldo.

Nello specifico, nella scuola di Pezzo sono stati ad oggi pitturati i locali, restaurati i bagni, ripristinati gli impianti idrico elettrico e di riscaldamento e sistemata l’area esterna. Entro fine mese verrà terminata la sostituzione degli infissi. Un ritardo dovuto al fatto che la ditta fornitrice ha avuto difficoltà nel reperire le materie prime. Infine, per quanto riguarda la scuola di Acciarello si è proceduto con la messa in sicurezza e a breve si procederà con i lavori di ripristino delle parti ammalorate dei prospetti, la demolizione ed il rifacimento di un muretto perimetrale, il rifacimento di tratti di marciapiedi ammalorati.

“Siamo consapevoli che si può fare di più, ma come ho già detto abbiamo fatto quanto era nelle nostre possibilità per allestire ambienti confortevoli per accogliere i nostri ragazzi” ha dichiarato la sindaca f.f. Richichi.

“Sono contenta del lavoro sinergico che è stato fatto tra il personale scolastico, la dirigente Teresa Marino, la delegata alla Pubblica Istruzione Adelaide Barbalace e i nostri uffici, con un notevole risparmio di risorse economiche” ha concluso la sindaca. Un risparmio che si aggira attorno ai 30.000 euro, tenendo conto del fatto che il settore lavori pubblici si è fatto carico della direzione dei lavori e della sicurezza cantieri, destinando le somme risparmiate alla progettazione e all’ esecuzione di altre opere.

Non ci resta che augurare buon inizio anno scolastico, in sicurezza!