Serie B: il punto di Aglietti tra favorite e sorprese. C'è anche la Reggina

"Il Como ha una coppia d'attacco che in pochi possono permettersi. Poi con Fabregas..."

L'ex tecnico della Reggina Alfredo Aglietti, fa il punto sulla serie B al quotidiano Gazzetta dello Sport. Una parte delle sue dichiarazioni riprese dai colleghi di PSB:

Le favorite e le sorprese

"Sarà laSerie B più bella di sempre? Penso proprio di sì. Il livello è molto alto sia come piazze che come calciatori. Sarà un campionato lineare, con pochi infrasettimanali: per questo la continuità sarà ancora più importante. Le squadre più attrezzate della B già così potrebbero competere con sette-otto squadre di Serie A e i risultati della Coppa Italia lo dimostrano. In prima fila metto Genoa e CagliariCoda e Lapadula sono due garanzie. Coda è il top player della Serie B, anche Lapadula ha fatto bene a Benevento. Ma partono davanti anche per struttura societaria e prestigio. Poi c’è una seconda fila… allargata. Sicuramente il Parma, ma non da solo: dal Pisa che ha fatto la finale playoff al Venezia, poi il Benevento e la Reggina, che ha fatto un mercato importante. Sorprese? Tra le squadre dico Modena e Como, che con l’arrivo di Fabregas alzerà la competitività anche degli altri giocatori, e perchè ha una coppia d’attacco composta da Cerri e Mancuso che in poche possono permettersi. Tra i giocatori dico Moro: me ne hanno parlato benissimo e a Catania ha fatto grandi cose. A Frosinone c’è anche Turati: l’ho avuto a Reggio Calabria, presto lo vedremo in Serie A".