Serie B: la doppia ipotesi di sospensione del campionato

In ballo ancora tutto, domani Assemblea decisiva per il finale di questo campionato

La vicenda ormai è nota. Il Pescara è stato fermato dall'Asl locale fino al prossimo 26 aprile e mentre per la gara che si sarebbe dovuta giocare nella giornata di oggi il rinvio è stato ufficializzato per il 27 aprile, esattamente un giorno dopo la fine della quarantena e senza possibilità di effettuare alcuna seduta di allenamento, per le altre due gare, contro Cosenza e Reggiana, sarà tutto da definire.

Convocazione dell'Assemblea di Lega

Per questo motivo la Lega B ha convocato per oggi, ma in seconda battuta per il pomeriggio di domani, una assemblea urgente per decidere quello che dovrà essere il finale di questa stagione. Ne va garantita la regolarità e si dovrà tenere conto delle ultime due partite di calendario che tutte le squadra secondo regolamento dovranno giocare in contemporanea, almeno quelle che nutrono ancora interessi di classifica.

Le due ipotesi

Cosa verrà deciso? Le ipotesi secondo gli esperti sono due: la prima che si scenderà in campo martedi in occasione dell'infrasettimanale ed il sabato successivo per poi fermarsi e quindi consentire il recupero delle partite che non si sono giocate. Slitterebbero comunque le date stabilite per la disputa della post season. La seconda ipotesi, invece, lo stop immediato già a partire da questo martedi, con la ripartenza fissata il sabato successivo ai recuperi del 27 aprile. Vedremo quale sarà la linea che passerà, fermo restando che come spesso accade, non è semplice soddisfare tutti.