Serie B: momento magico per Charpentier. Taibi ci aveva visto giusto

L'attaccante attraversa un periodo straordinario e si trova nella parte alta della classifica marcatori

Aveva impressionato il Ds Taibi in occasione della partita vinta dalla Reggina nel campionato di serie C al Partenio di Avellino, dove il giovane Charpentier aveva realizzato l'inutile rete dell'1-2. Giocatore dal fisico possente e straordinario nel gioco aereo, dopo un lungo corteggiamento al Genoa, la Reggina era riuscita ad ottenerne il prestito, seppur consapevole di doverlo attendere dal quel recupero tribolato dopo l'intervento al ginocchio.

Charpentier sfortunatissimo

In mezzo una pandemia che ne ha rallentato la fase riabilitativa, l'arrivo a Reggio Calabria, subito il covid, la ricaduta in allenamento con un distorsione al ginocchio e finalmente l'esordio in casa contro il Lecce dopo quasi un girone, la scorsa stagione. Qualche spunto interessante, tanta buona volontà e poi incredibilmente un nuovo infortunio, questa volta muscolare come spesso accade a chi sta fermo per tanto tempo. Finisce in quel momento l'avventura in amaranto dell'attaccante, poi ceduto nel mercato di gennaio all'Ascoli dove colleziona solamente un'altra presenza.

La rinascia a Frosinone

La rinascita è con la maglia del Frosinone e si capisce sin dalla prima giornata che quella attuale sarebbe stata la stagione del riscatto. pronti via e da subentrato firma all'ultimo respiro il gol del 2-2 contro il Parma. Grosso non lo schiera nelle gare successive da titolare, ma quando entra lascia il segno. Guadagna il posto al centro dell'attacco a suon di gol, otto messi a segno fino al momento, sette nelle ultime sette gare. Il ds Taibi ci aveva visto giusto, la sfortuna ha impedito che il forte attaccante mostrasse le sue qualità anche in maglia amaranto.