Reggina, incontentabile Inzaghi. Il tecnico parla anche di Menez e degli obiettivi

Tempi più lunghi per il recupero di Obi. "Bellissima la gioia dei nostri tifosi. Il nostro mercato non è finito"

La gioia del tecnico a fine partita, dopo l'esordio con vittoria della Reggina. Una ulteriore conferma della straordinaria tradizione che appartiene al tecnico, lo scorso anno con il Brescia il più alto numero di successi fuori casa. La disamina di mister Inzaghi a Radio Antenna Febea: "Sono contento, ma non mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra sul 3-0, fermo restando che la condizione atletica non è ottimale. Non abbiamo fatto ancora nulla, dobbiamo crescere. Oggi eravamo corti di mezze ali, ma sono stati tutti veramente bravi se pensiamo ai giovanissimi Pierozzi e Fabbian. Ci mancavano tanti giocatori importanti, ma io guardo a chi ho in campo. Ho scoperto Liotti, è stato bravissimo a sfruttare queste occasioni. Obi ha avuto un problema come Camporese, penso che il primo sarà pronto fra tre settimane, quando avremo tutti ci divertiremo. Sono contento per Menez, con il lavoro quotidiano può fare questo tipo di partite, so che posso fidarmi di lui. Mi piace la voglia e l'atteggiamento di tutto il gruppo e ringrazio i tifosi, è bello vederli felici. Quest'anno puntiamo a fare il meglio possibile, dobbiamo rimanere fuori dalla zona calda, nessun volo pindarico, puntiamo a mantenere la categoria ed in questi tre anni riportare la Reggina dove merita".