Reggio, riorganizzazione strutture psichiatriche: le coop scrivono a Occhiuto

6 anni di stop per l'accreditamento e, di conseguenza, blocco dei ricoveri. Le coop scrivono al Commissario alla sanità regionale per una soluzione

"Egregio Commissario, nell’esprimere il nostro compiacimento in quanto, finalmente, la gestione della Sanità è stata restituita alla nostra Regione, vogliamo evidenziarLe una gravissima  problematica che da troppi, lunghissimi anni affligge il settore della Psichiatria nella provincia di Reggio Calabria.

Strutture psichiatriche e blocco dei ricoveri

In questa realtà le strutture residenziali esistenti avviate nel 1990 in regime di gestione mista (pubblico- privato sociale), per inconcepibili ed ingiustificabili  questioni burocratiche, restano in attesa di transito di accreditamento in capo alle cooperative sociali.

Il processo, voluto anche dalla Regione Calabria e dall’ASP,  iniziato da ben 6 anni, è stato soggetto a diversi slittamenti per inerzia dell’ente pubblico. Nel frattempo continua a perdurare nella nostra provincia, sempre da sei lunghissimi anni,  un inconcepibile, illogico e devastante, in particolare per gli utenti,  blocco dei ricoveri. Ciò porta, fra l’altro, ad un aumento dei costi a carico del SSR per via dei pazienti che devono essere trasferiti in altre realtà e ancor più di disagio per i  familiari e per i pazienti, che si vedono privati dai loro  affetti. Altresì questa situazione ha già comportato la perdita di 50  posti di lavoro e ne mette  a grave repentaglio ulteriori 120, dato di certo non trascurabile per le implicazioni sociali che  comporta nella nostra realtà.

La proposta delle cooperative

In allegato alla presente nota troverà la proposta di riorganizzazione del settore unitamente alla nota che in data 4/08/2021 avevamo trasmesso al Commissario in carica.

Vogliamo far presente che la proposta congiunta è stata discussa ufficialmente previa convocazione formale  delle parti, presso la sede del Dipartimento Tutela della Salute, in data 30/09/2021 ed è stata incondizionatamente approvata dai presenti, dr. Giacomino Brancati, dr. Giacomo Caridi, dr.ssa Elisa Mannucci, dr.ssa Tommasina Pelaggi, per la parte pubblica.  Evidenziamo come alla stessa riunione ha partecipato l’attuale Assessore Regionale alle Politiche Sociali, on.le Tilde Minasi, che ben conosce la vicenda da lei seguita da molti anni. L’incontro si è concluso con la garanzia, espressa dai Dirigenti della Regione, che il processo di accreditamento, così come già  delineato da ASP 5 e Regione Calabria, si sarebbe completato nel giro di pochi mesi.

Chiediamo pertanto un incontro con la S.V. affinchè questa annosa, delicatissima e gravissima problematica possa addivenire alla definitiva soluzione così come assicurato. FormulandoLe i migliori auguri per l’assolvimento del Suo delicato ed importantissimo mandato, restiamo in attesa di cortese riscontro. Distinti saluti".

Federsolidarietà Confcooperative Calabria Dott. Giuseppe Peri

LegacoopSociali Calabria Dott. Giancarlo Rafele

UNCI Calabria Dott. Saverio Sergi