Tariffando.it il sito made in Calabria di offerte e news i-tech

di Federica Geria - “Tariffando nasce a fine Ott

di Federica Geria – “Tariffando nasce a fine Ottobre 2014 da un mucchio di idee confuse ma allo stesso tempo ben chiare”, esordisce così Antonio Manlio D’Agostino, studente universitario reggino, nonché fondatore di Tariffando, sito made in Calabria di offerte e news i-tech, un blog sempre aggiornato che raccoglie novità sulla telefonia e le migliori offerte tecnologiche, con l’obiettivo di far risparmiare.

Dei ragazzi consapevoli del fatto che non sarebbe stato per nulla facile, nonostante tutto, partendo da zero, con una grande voglia di creare un network che fornisse qualcosa di unico, danno vita a Tariffando, sito che, rispetto altri comparatori di offerte presenti in rete troppo spesso basati solo sulle cifre, si dimostra come qualcosa di più umano, più vicino al pubblico ed ai suoi sostenitori, infatti, come ci dice Manlio “noi, in ogni articolo, ci mettiamo il cuore”.

Oggi CityNow incontra Manlio, uno dei fondatori del progetto, il quale ci racconta degli obiettivi e dei vantaggi di Tariffando, parlando durante la chiacchierata anche di sviluppo innovativo a Reggio Calabria.

Quali sono gli obiettivi alla base del progetto?

“La parola chiave di Tariffando è il risparmio, risparmio che cerchiamo di diffondere attraverso un mezzo innovativo e moderno come internet che si presta benissimo a questo scopo. Siamo il primo sito italiano d’informazione sui gestori telefonici di cui ci occupiamo a 360 gradi con l’analisi di tutte le nuove proposte commerciali, commentate, analizzate e confrontate da noi. Il Risparmio passa poi alla nostra accurata selezione delle migliori offerte che giornalmente diffondiamo sul nostro sito e sui nostri canali social, altro nostro obiettivo, che si sposa benissimo con la diffusione del risparmio su larga scala.”

Da chi è stato fondato e chi, insieme a te, contribuisce ogni giorno a curare il sito?

“I fondatori di Tariffando sono due, oltre me c’è Gabriele, originario di Catania. Insieme ci occupiamo tutt’ora e quasi a tempo pieno dello sviluppo software e dell’organizzazione generale. Il nostro è un progetto quasi tutto Made in Sud: gli editori vivono tra Calabria e Sicilia, poi c’è anche Andrea, romano di 18 anni, che ci aiuta con la parte server; cosa faremmo senza di lui!”

Quali ruoli svolgete all’interno della redazione di Tariffando?

“La vita di redazione non è per nulla semplice, siamo tutti studenti Universitari, il che soprattutto in alcuni periodi rende tutto un po’ più complicato. La nostra arma vincente è però l’organizzazione che anche nei periodi di maggior impegno ci permette di essere veloci ed efficienti, ognuno di noi ha infatti ha sia un suo specifico ruolo, sia un ruolo da “tappabuchi”, insomma il forte lavoro di squadra equivale a Tariffando!”

Quali sono vantaggi che colgono i vostri lettori?

“Chi ci segue assiduamente raggiunge l’obiettivo di cui parlavamo prima, il risparmio, un risparmio per il momento indirizzato prevalentemente sull’elettronica e beni di consumo ed ovviamente sulla telefonia. Abbiamo, inoltre, quasi sempre anteprime sulle nuove offerte, grazie ad una fitta rete di bot che le selezionano in automatico per noi e grazie agli accordi con gli uffici stampa dei maggiori operatori italiani.”

Avete progetti futuri? Prossime novità?

“Siamo sempre in movimento con le idee e dietro le quinte stiamo lavorando tanto per proporre presto ulteriori novità sempre senza perdere di vista i nostri obiettivi: sicuramente nel prossimo futuro cercheremo di ampliare i settori da noi trattati fino a raggiungere un risparmio prossimo ai 360 gradi, miglioreremo ulteriormente user experience e cercheremo di creare un vero e proprio network.”

Innovazione, idee, competenze, voglia di mettersi in gioco, anche questi sono valori che vi hanno spinto a creare Tariffando. Di cosa necessita secondo te la nostra città, Reggio Calabria, per avere un maggiore sviluppo innovativo?

“Questa non è per nulla una domanda facile. Reggio, come gran parte delle città italiane, soprattutto del sud ha bisogno di giovani e di idee: penso che i giovani siano la forza motrice, hanno il vantaggio di essere ricchi di idee e sogni, aiutarli in qualsiasi modo ad esprimersi è una gran cosa. Probabilmente qualche investimento in più non guasterebbe. Intanto andiamo avanti con le nostre forze! Anche l’Università Mediterranea di Reggio ha contribuito al progetto: ci ha dato le conoscenze tecniche che hanno consentito la realizzazione del progetto (nato con un investimento di 1.90€ e ad oggi seguito da più di 50.000 persone). Anche da quel punto di vista, aiutarla con ulteriori fondi per ricerca e didattica, potrebbe essere un salto non indifferente per la nostra amata città.”

Visita Tariffando.it: clicca qui. 

Segui Tariffando su Facebook: clicca qui

13579710_10209438284976058_979306706_o tari4

tari tari

Seguici su telegramSeguici su telegram