Reggio, all'Università Mediterranea si aprono i test di accesso ad Architettura

Come funziona la prova di ammissione e come iscriversi online per accedere al corso di laurea in architettura dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria

Il 1 giugno si aprono di test di accesso ad Architettura dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, la prof.ssa Consuelo Nava coordinatrice del corso di Laurea in Architettura dichiara:

“Il nostro Corso di Laurea quinquennale ha da tempo intrapreso un percorso virtuoso e di eccellenza rendendo “contemporanea l’offerta didattica”, per rifondare il suo progetto culturale per tutti quei saperi e quelle competenze concorrenti al profilo di laurea e professionale “dell’architetto europeo”, profondamente mutato negli ultimi dieci anni almeno.

Architettura, che è la più antica Scuola della nostra Università, nata ancora prima della stessa Mediterranea, ha una storia importante e oggi accompagna gli studenti in un futuro molto promettente. Le attività formative già attive sui tre profili architettura e patrimonio, architettura e città e architettura e costruzione rispondono concretamente - attraverso le lezioni, i seminari, i laboratori di trasferimento tecnologico e di terza missione sul territorio, i programmi Erasmus e di internazionalizzazione, i viaggi studio - alla domanda sociale e del mercato del lavoro sui temi della sostenibilità, dell’innovazione, della transizione ecologica e digitale. Master, cicli di seminari e esperienze integrative alle materie di base e caratterizzanti il nostro manifesto di studio, completano un curriculum studi che colloca i nostri laureati nelle migliori esperienze lavorative in studi di architettura, enti, agenzie di ricerca e sviluppo, università”.

Per l’anno accademico 2022-2023, il numero dei posti disponibili sono n. 100 posti (destinati a candidati dei paesi UE e dei paesi non UE residenti in Italia di cui all’art. 39, comma 5 del D.lgs. 25 luglio 1998, n.286) e n. 20 posti (destinati a candidati dei paesi non UE residenti all’estero). La prof.ssa Nava continua:

“Nell’anno già trascorso, la nostra Scuola di Architettura, ha migliorato il dato delle sue immatricolazioni rispetto ad altre scuole dei piccoli Atenei come il nostro, dimostrando di essere pronta alle sfide in corso; durante la crisi pandemica con tutto l’Ateneo della Mediterranea ha assicurato servizi e didattica di qualità e gli studenti hanno potuto proseguire nei loro studi senza interruzione.

Gli spazi di Architettura attualmente sono frequentati da oltre 500 studenti, di cui 250 in corso e gli altri tra fuori corso e i corsi di laurea in esaurimento, oltre naturalmente agli studenti che si aggiungono dagli altri corsi di laurea attivi tra Design e Laurea triennale professionalizzante in Tecniche per l’Edilizia e il Territorio”.

Il procedimento di iscrizione on-line alla prova di ammissione sarà aperto alle ore 12:00 del giorno 1° giugno 2022 e si chiuderà improrogabilmente alle ore 12:00 del 22 luglio 2022.

La prova di ammissione, consiste nella soluzione di 50 (cinquanta) quesiti che presentano 5 (cinque) opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, sui seguenti argomenti: cultura generale e ragionamento logico 10 (dieci) quesiti, storia 10 (dieci) quesiti,
disegno e rappresentazione 10 (dieci) quesiti, fisica e matematica10 (dieci) quesiti.

In accordo alle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, la prova sarà svolta on-line attraverso il TEST-ARCHED erogato nella modalità @CASA dal CISIA – Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso – www.cisiaonline.it

La prof.ssa Consuelo Nava coordinatrice del corso di Laurea in Architettura conclude dichiarando:

“Quest’anno abbiamo lavorato molto sulle attività di orientamento dArTe con le scuole del territorio calabrese e siciliano, pensiamo che “la prossimità” e tutti i servizi di una Scuola di Architettura dalle esperienze così antiche ma già avanzate, sia una grande opportunità per i nostri giovani e quel “cambiamento” che le sfide globali ambientali e sociali richiedono con grande urgenza e competitività. Docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo lavorano con grande responsabilità e impegno quotidiano. Le famiglie, i giovani aspiranti architetti, il nostro territorio possono partecipare attivamente a questa sfida scegliendo di formarsi in Architettura alla Mediterranea, già dal 28 luglio con il test di accesso, quest’anno in largo anticipo rispetto gli anni trascorsi".

Per tutte le info e bando QUI.