'Tonino', da Tropea la bontà del gelato alla Cipolla conquista tutti

La patria del gelato 'strano'. La storica gelateri

300x250px AISLA Corso

La patria del gelato ‘strano’. La storica gelateria ‘Tonino’ di Tropea nel corso degli ultimi anni si è fatta particolarmente apprezzare per accostamenti che potrebbero sembrare troppo strani o azzardati ma che invece hanno conquistato il palato di calabresi e turisti.

Da oltre trent’anni, per la precisione dal 1971, a Tropea vi è “il mago dei gelati”, come ama definirsi, ossia Tonino, un tropeano doc che dei gelati ha fatto una ragione di vita. L’estroso gelataio non si è mai limitato ai gusti tradizionali ma ha spaziato utilizzando i frutti tipici di questo angolo assolato del Sud d’Italia, quale ad esempio i fichi d’India e (come ultime novità già diventate un ‘must’) il gelato alla ‘nduja e quello alla Cipolla rossa, ovviamente di Tropea.


Tonino non è certo un improvvisatore, le sue ‘creazioni’ nascono dopo una lunga fase di studio ed analisi, solo così infatti è possibile stupire i palati dei migliaia di visitatori che da quasi mezzo secolo frequentano la sua gelateria.  Anche gli scettici, i ‘tradizionalisti’ del gelato da sempre abituati ai gusti classici, hanno dovuto arrendersi alle specialità di Tonino.

Alle pareti sono diversi i ritagli di giornale appesi che incorniciano la storia di ‘Tonino’ e la sua lunga sequenza di premi e riconoscimenti ottenuti nel corso degli anni. La passione, come spesso accade, l’ingrediente principale che accompagna verso il successo. Tonino è senza dubbio una delle tappe irrinunciabili per chiunque arrivi a Tropea e dintorni,  un’eccellenza tutta calabrese da evidenziare ed esportare fuori dai confini regionali e nazionali.

tonino2 tonino3 tonino4 tonino5 tonino6