Toscano: 'Ho saputo che eravamo in serie B tramite whatsapp'. Ecco da chi

"Futuro? Parlerò con la società e insieme valuteremo"

Il "cannibale" ha vinto ancora. E questa volta il sapore del successo è molto più forte, perchè riuscire a vincere nella propria città, non è mai stato facile per nessuno. Emozioni, sensazioni e progetti futuri il tecnico Mimmo Toscano li espone al sito gianlucadimarzio.com: "L’attesa l’ho vissuta insieme alla mia famiglia e in collegamento WhatsApp col presidente Gallo. È stato lui a chiamarmi per dirmi che il Consiglio Federale aveva deciso la promozione in serie B della nostra Reggina.

Ho abbracciato mia moglie e mia figlia, mentre i giocatori che erano rimasti a Reggio e si trovavano insieme in un locale del lungomare mi hanno videochiamato per festeggiare con loro. È stato bellissimo.

La sera tutto il mio staff mi ha raggiunto a Cosenza e abbiamo festeggiato insieme in un ristorante che un mio amico ha aperto solo per noi vista l’occasione. Mancavano soltanto il ds Taibi e il team manager Patti, ma abbiamo già pronta la cena "scaramantica" del venerdi appena rientrerò a Reggio.

Questa promozione la dedico alla mia cara mamma scomparsa due anni fa. Il suo sogno era quello di vedermi fare bene sulla panchina della Reggina, la squadra della città dove sono nato e cresciuto. 

Voglio ringraziare il presidente Gallo, senza di lui questo non sarebbe stato possibile, poi il direttore sportivo Taibi e tutta la società, il mio staff, ogni singolo giocatore e tutte le componenti che hanno contribuito a questa stagione incredibile, tifosi compresi.

Voglio riconoscere i giusti meriti a Bari, Ternana, Monopoli e a tutte le squadre del nostro girone che hanno trasformato il nostro raggruppamento in una ‘B2.

Futuro? Parlerò come sempre con la società e insieme valuteremo. Ho sempre fatto così al termine di ogni stagione, sarà così anche in questa occasione. Ma sono molto legato a Reggio".