Volley: La Omi-Fer Palmi sfiora l'impresa e cede al tie break

Prossimo impegno contro la Leo Shoes Casarano valido per l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia

La OmiFer Palmi sfiora l’impresa tra le mura amiche del PalaCalafiore di Reggio Calabria cedendo soltanto al tie-break contro la capolista Aversa.
“E’ successo quello che purtroppo ci sta accadendo da un po’ di tempo a questa parte, arriviamo ad un certo punto della partita e poi spegniamo la luce” – commenta il numero 9 nero-verde Mattia Rosso – “questo accade nei momenti in cui bisogna spingere di più e cercare di capitalizzare. Siamo stati sfortunati su quella palla che ha colpito Iliyan e poi lì probabilmente la partita è girata.”
Anche il coach Polimeni evidenzia le difficoltà avute dal quarto set in poi “una partita altalenante da parte nostra, ci siamo espressi con ottime percentuali in attacco. Quel break di 6 punti nel quarto parziale ci ha tagliato le gambe – commenta Polimeni - credo che nel tie-break ci siamo portati dietro anche gli errori di quel quarto set. Ovviamente dobbiamo continuare a lavorare su questi punti che finora ci hanno penalizzato in determinate situazioni, adesso pensiamo alla Coppa Italia, bisogna avere fiducia e continuare a lavorare trovando le giuste soluzioni.”

Alla vigilia ci si aspettava una partita  molto combattuta e così è stato. Il primo set parte subito a razzo con Aversa che prova a mettere sotto i padroni di casa giocando a ritmi elevati. Palmi tiene il colpo e mantiene l’equilibrio del set, concedendo poi sul finale un gap importante che consentirà agli ospiti di vincere il parziale sul 22-25.
Nel corso di questa stagione la squadra di Polimeni si è certamente fatta notare per la capacità di reagire nei momenti di difficoltà, la reazione infatti arriva in avvio di secondo parziale, dove i nero-verdi riescono a mettere Aversa alle corde.
Con grande grinta e lucidità, Palmi riesce a capitalizzare e a portare a casa la parità.
Nel terzo set cominciano a spuntar fuori i primi cali del Palmi: arrivati ad un solo punto dalla vittoria del set, i ragazzi di Polimeni non riescono a chiudere il conto, si bloccano, concedendo una clamorosa rimonta ad Aversa che ritrova la parità. Sul 24-24, la squadra si desta e riprende a giocare con grande lucidità, riuscendo a tenere botta fino al 28-28, per poi capitalizzare il 2-1 con due punti consecutivi.
Palmi c’è, ha ribaltato la partita ancora una volta. Nel quarto set l’equilibrio è assoluto in fase di avvio, poi un episodio sfortunato con un servizio che sarebbe finito abbondantemente fuori, fa si che Aversa ottenga un sostanzioso break. Colpiti da questo sprint di Aversa, Palmi non riesce a ricucire lo svantaggio e gli ospiti portano la partita al tie-break.
Aversa parte meglio, al giro di campo è avanti nel punteggio. I padroni di casa non riescono a reagire come dovrebbero fino al 9-14. Qui arriva ancora una volta la reazione d’orgoglio dei nero-verdi che riescono a portarsi sul 12-14. A due soli punti dagli ospiti, il video-check conferma l’errore in attacco di Palmi che cede così sul 12-15.

Una sconfitta che arriva dopo una prestazione composta da alti e bassi, ricca di grandi giocate e colpi di scena. Il prossimo incontro previsto in settimana è quello di mercoledì ore 20:30 presso il Palasport di Cutrofiano valido per l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia, l’avversaria sarà la Leo Shoes Casarano.

OmiFer Palmi – Wow Green House Aversa   2-3 (22-25; 25-23; 30-28; 19-25; 12-15)

PALMI
Marra 16, Fortunato (L), Pellegrino, Prespov 16, Russo 25, Rosso 12, Paris 3, Laganà 1, Remo 9, Soncini. N.E. Gitto, Nicolò, Filianoti (L).  All. Polimeni

AVERSA

Morelli 18, Trillini 9, Cuti, Calitri (L), Putini 3, Starace 22, Sacripanti 20, Diana 1, Agostini 2, Bonina 2. N.E. Di Meo (L), Corrieri, Schioppa, Barretta.  All. Tomasello