Il colpo di mercato per la Volley Reghion è servito: arriva Giulia Speranza

La madre è allenatrice istituzionale di pallavolo in Calabria ed ex giocatrice; il papà è una vecchia gloria del basket con il mito Viola

Giulia, classe 97, dopo aver passato la sua carriera tra serie C e B2 (Sesto Fiorentino, Prato e Calenzano), tornerà in Calabria e questa volta giocherà con la formazione della sua città natale.

"Dopo tanti anni passati in Toscana tra squadre di serie C e B2 come Sesto fiorentino, Prato e Calenzano, finalmente torno a casa - afferma la Speranza - poter giocare vestendo i colori della mia città per me è motivo di grande vanto, sono onorata ed emozionata per questa opportunità che mi è stata data e con grande ambizione spero di poter rappresentare Reggio al meglio".

C'è una gustosa curiosità relativa a Giulia. Infatti, proviene da una famiglia di sportivi. La madre è allenatrice istituzionale di pallavolo in Calabria ed ex giocatrice; il papà è una vecchia gloria del basket con il mito Viola e recordman di sempre nelle minors per punti segnati in carriera; le sorelle sono giocatrici tra B1, B2 e A2;  la zia è ex giocatrice di volley e lo zio ha quel cognome Sant'Ambrogio che ha dato tantissimo al basket calabrese.