'Noi ci crediamo': l'appello delle spose 2020 sta facendo il giro d'Italia - VIDEO

Le coppie che nel 2020 avrebbero dovuto coronare il loro sogno d'amore si mobilitano e chiedono risposte ai loro dubbi

"Siamo un gruppo di spose che credono in un sogno: poter realizzare il loro matrimonio in questo 2020. Perché nei giornali e nelle trasmissioni, nonché nei TG, si parla solo dei matrimoni rimandati al 2021, quando ci sono migliaia di sposi che attendono una risposta per questo 2020?

Noi sposi abbiamo iniziato questo anno con tanti progetti, l'entusiasmo e la felicità dei preparativi. Siamo stati, poi, catapultati come tutti nel dramma del virus, che ha visto crollare non solo i nostri sogni ma quelli di milioni di persone.

Tutto si è fermato,tanti ci hanno lasciato. Abbiamo dovuto fare un passo indietro di fronte a tutto ciò. Abbiamo seguito le regole e siamo rimasti a casa, ma ora è tempo di ripartire. Anche noi desideriamo ricominciare a vivere, progettare e sognare".

Le spose 2020, che hanno creato una vera e propria comunità a livello nazionale, proseguono:

"Crediamo ancora nel nostro sogno e confidiamo nel fatto che sia realizzabile, ma abbiamo bisogno di sapere come fare. Un matrimonio non si prepara in un giorno e dietro la sua organizzazione ci sono tante persone che lavorano e che come tutti hanno bisogno di ricominciare.

Di sicuro non vogliamo un matrimonio con mascherine che nascondano i nostri sorrisi. Non vogliamo un matrimonio senza poter ballare col proprio papà. Non vogliamo un matrimonio con la paura di dover mantenere le distanze.

Inoltre abbiamo già quasi tutto pronto, partecipazioni, bomboniere, vestiti, etc. e molte di noi hanno già spostato la data di qualche mese e sperano di non dover più rimandare, soprattutto considerando che il prossimo anno sarà un anno congestionato dai matrimoni e in ogni caso nessuno ci dà la certezza che saremo totalmente usciti da questa situazione.

Per questo chiediamo qualche certezza, risposte ai nostri dubbi, soprattutto linee guida per poter procedere nella giusta direzione e nei giusti tempi".

NUOVO CONCETTO DI MATRIMONIO

Le spose lanciano anche la loro idea di matrimonio:

  • NO all’uso di mascherine per sposi ed invitati
  • SI all’uso di guanti e mascherine per camerieri e personale di sala
  • Privilegiare SPAZI APERTI e ricambio d’aria
  • Tracciamento degli ospiti (nominativi e contatti, già 15 gg prima dell'evento e per i successivi 15gg)
  • Prodotti igienizzanti disponibili per tutti
  • Rilevamento della temperatura ( o autocertificazione, come si fa già nei luoghi di lavoro)
  • Creazione di tavoli tra gruppi familiari o tra  amici stretti
  • RIDUZIONE DEL NUMERO DI INVITATI qualora la sala non garantisse il distanziamento
  • BUFFET consentito laddove servito esclusivamente da camerieri con guanti e mascherine, e disposto su più punti della location per non creare assembramenti
  • SI ai balli (ballare non significa per forza ammassarsi gli uni sugli altri).

Al matrimonio saranno presenti SOLO ED ESCLUSIVAMENTE gli amici più stretti e i familiari. Le stesse persone con cui condivideremo quel giorno, saranno le stesse con cui avremo contatti ravvicinati fino a qualche giorno prima. È impensabile che riaprano i parchi divertimento e forse addirittura riprenderà il calcio e noi non possiamo festeggiare, nei limiti del possibile, la creazione di una nuova famiglia con i nostri cari. Abbiamo bisogno di risposte chiare in tempi certi.

Noi ci crediamo e siamo tantissime coppie, già sui social il rumore si sta sentendo".

Guarda il video