Reggio, Arcigay sempre al fianco dei più deboli. Presentato il libro di Carmen Ferrara

"Orientamento sessuale e identità di genere, Immigrazione e accoglienza" un saggio che racchiude un mondo spesso ignorato dalla società

Si è svolta ieri pomeriggio la presentazione del libro della giovanissima attivista napoletana Carmen Ferrara "Orientamento sessuale e identità di genere, Immigrazione e accoglienza". L'evento è stato organizzato dal comitato Arcigay I Due Mari Reggio Calabria con la preziosa collaborazione di zio Fedele Bistrot.

L'evento ha rappresentato l'occasione per rafforzare la rete territoriale di supporto alle persone richiedenti asilo per motivi di identità di genere e/o orientamento sessuale e arricchire il dibattito scientifico con contributi multidisciplinari.

Durante il dibattito presieduto dall'autrice del libro Carmen Ferrara, dalla giornalista Paola Suraci e da Valentina Tripepi  consigliera del comitato Arcigay I due Mari RC, sono stati approfonditi alcune dinamiche e analisi enucleate all'interno del progetto di ricerca che ha dato vita al saggio. Il libro, infatti, parte da un’analisi geopolitica delle migrazioni di persone LGBT+ attraverso il Mediterraneo, e viene affrontato e approfondito l’iter burocratico e legale per il riconoscimento dello status di rifugiato delle persone LGBT+, la (in)visibilità delle donne migranti lesbiche e bisessuali, la condizione penitenziaria delle persone omosessuali e transgender con background migratorio e i servizi offerti dal territorio per la popolazione LGBT+ immigrata.

Chi è Carmen Ferrara

Carmen Ferrara, laureata in Relazioni Internazionali e Analisi di Scenario è ricercatrice junior presso il centro di ricerca britannico GenPol - Gender & Policy Insights. Coordina lo sportello "Migra-Antinoo"Arcigay Napoli per il supporto a migranti, apolidi, richiedenti asilo e rifugiati LGBTI.