Emergenza idrica, i residenti di Vito: 'Aiutiamo il Comune a trovare l'autobotte rubata'

Oltre il danno la beffa. Ai residenti era stato comunicato l'arrivo dell'autobotte, mai giunta perché rubata

Non fa che peggiorare l'emergenza idrica a Reggio Calabria. Con l'aumento delle temperatura e l'assenza prolungata di acqua, i cittadini sono ormai allo stremo. Non hanno intenzione di fermarsi davanti a nulla, però, i residenti di Vito superiore che, da settimane ormai, combattono a spada tratta per un diritto fondamentale: quello di aver in casa propria l'acqua. Dopo proteste, appelli e denunce, questa mattina è arrivata l'ultima segnalazione da parte dei cittadini informati che, ancora una volta, sarebbero rimasti a secco in quanto l'autobotte, l'unica a disposizione del Comune, è stata rubata.

Emergenza idrica, reggini sul piede di guerra

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione dei residenti di Vito superiore.

"Da giorni ormai, non vediamo neanche un goccio d'acqua e, nell'intera stagione estiva, abbiamo potuto godere di questo privilegio così poche volte da poterle contare sulle dita di una mano. A nulla sono servita le nostre proteste in piazza e vane sono state le promesse da parte delle istituzioni, tutto è come prima, anzi peggio.

Siamo arrivati a dover portare i panni a lavare alle lavanderie ecologiche e, se questo non fosse abbastanza, qui si rischia davvero di diventare pazzi perché dopo mesi a secco si arriva a litigare anche per un bicchiere d'acqua. L'emergenza idrica è divenuta insostenibile.

Siamo stufi di chiederci come tutto questo sia possibile nel 2021. Siamo passati ai fatti, ma neanche questo è servito. Le nostre lettere a Sindaco e Prefetto sono rimaste senza risposta. La denuncia alla Procura della Repubblica prima e alla Guardia di Finanza poi non hanno ancora dato alcun frutto. Dov'è l'acqua? E perché i cittadini sono costretti a pagare un così alto prezzo? Abbiamo chiesto aiuto persino al Presidente Mattarella ed ora chiediamo che venga mobilitato l'Esercito per far fronte ad una situazione da cui non si vede più via di uscita.

Oltre il danno la beffa. Questa mattina, l'autobotte comunale avrebbe dovuto, in parte, sopperire alla mancanza di acqua che ci affligge da mesi, così purtroppo non è stato perché, a quanto pare, l'autobotte è stata rubata. Se così fosse ci mettiamo tutti a disposizione del Comune a caccia del mezzo misteriosamente scomparso, unica scialuppa di speranza per chi vive un disagio senza fine".