Bagaladi è cardio protetta: cerimonia di consegna del defibrillatore

Il "Kiwanis Club Agora’” di Reggio Calabria dona un defibrillatore all'Istituto Comprensivo "De Amicis" di Bagaladi

Si è svolta, nell’Aula Magna dell ‘I.C. “ E. De Amicis”di Bagaladi, la cerimonia di consegna di un defibrillatore donato alla scuola dal “ Kiwanis Club Agora’” di Reggio Calabria.

Dopo i saluti e i ringraziamenti del Sindaco, Ing. Santo Monorchio e del parroco, Don Frederic, della Chiesa di San Teodoro, si sono susseguiti gli interventi degli autorevoli relatori, che hanno sottolineato l’importanza del defibrillatore  e la valenza che lo stesso riveste sul piano della sicurezza e della prevenzione.

Il Dirigente Scolastico, dott.ssa Antonella Borrello, ha espresso la propria gratitudine per il dono ricevuto che serve non solo alla scuola ma all’intera comunità bagaladese che puó avvalersi di questo importante  presidio in caso di necessità. Sull’utilità in termini medici del defibrillatore ha parlato il cardiologo dott. Francesco Ciancia, bagaladese doc, soffermandosi sull’efficacia di un intervento tempestivo che può salvare una vita in attesa dei soccorsi, spesso tardivi rispetto all‘ urgenza.

A seguire, c'è stata l’importantissima dimostrazione, da parte del dott. Vincenzo Amalfi del reparto di rianimazione degli Ospedali Riuniti, sull’uso effettivo del defibrillatore. In chiusura la Prof.ssa Caterina Rossi, Presidente del KC Agorá, era palesemente  commossa per l'impresa portata a termine nel destinare questo importante service alla scuola, ai bambini e alla comunità tutta di Bagaladi, di cui  rivendica orgogliosamente l’appartenenza.

La comunità di  Bagaladi, ribadisce la prof.ssa Rossi,  necessitava di un presidio di cardio- protezione per tentare di dare un minimo di tutela ai cittadini.

Dopo aver ringraziato tutti i soci, in particolar modo Fortunato Tripodi per averla introdotta nel mondo del Kiwanis offrendole la possibilità di agire concretamente per contribuire a donare un sorriso a tanti bambini, e tutti gli intervenuti, ha espresso un plauso particolare all’allegra e interessata scolaresca che, magistralmente guidata dalle maestre, ha eseguito con passione l’inno nazionale dimostrando un forte senso di identità e appartenenza. Infine, per consentire a tutti la fruizione del defibrillatore, si è concordato con la dott.ssa Marialuisa Moro, di collocarlo, così come solitamente avviene in molte località, presso la farmacia del paese.