Bellomo: 'Quando ho accettato la Reggina, qui non voleva venire nessuno'

"Ho raggiunto un obiettivo, adesso voglio raggiungere il secondo sempre in maglia amaranto"

E' certamente tra i giocatori della Reggina di maggiore talento. Nicola Bellomo, uno dei superstiti della stagione che ha portato gli amaranto in serie B, è anche il primo acquisto dell'era Gallo. Interessante intervento a "Momenti Amaranto", in onda su Videotouring:

La stagione della Reggina e di Bellomo

"E' stata una stagione particolare. Rimane l'amaro in bocca per non aver raggiunto i play off, ma per come si era messa direi che tutti possiamo essere soddisfatti. Personalmente sono contento del mio campionato, sono sempre a disposizione della società e del tecnico, ero stato messo fuori a gennaio, ho chiesto di potermi giocare le mie carte e credo di avere dato il massimo e fatto bene. Ad inizio campionato ci girava tutto male, tanti episodi tutti contro, quando poi non arrivano i risultati le situazioni peggiorano. Il girone di ritorno è stato esaltante ed alla fine abbiamo sfiorato anche l'impresa. Di solito segno almeno 4-5 gol a stagione, uno l'ho fatto e due falliti, ma credetemi che in campo non è come le cose si vedono da fuori. Per esmepio a Lecce il pallone ha fatto un falso rimbalzo che hanno evidenziato anche le immagini e comunque, li metto da parte per il prossimo campionato".

Il futuro di Bellomo

"Credo di avere dimostrato a più riprese di voler rimanere alla Reggina. Quando sono venuto qui, primo acquisto dell'era Gallo, parliamoci chiaro, nessuno voleva venirci visto che si ripartiva da zero. Ho sposato il progetto dal primo giorno, il primo obiettivo era la serie B ed è stata conquistata, ma ne rimane un secondo e vorrei raggiungerlo con la maglia amaranto".