#BroomstickChallenge: la NASA svela il 'mistero' delle scope in piedi

Esiste davvero un giorno in cui le scope stanno in piedi grazie ad un allineamento dei pianeti? Ci pensa la NASA a spiegare la #BroomstickChallenge

Periodicamente viene fuori una nuova 'challenge'. Prima uno, poi un altro ed un altro ancora, gli utenti di Instagram e Twitter in questi giorni mostrano la loro 'abilità'. Si tratta della #BroomstickChallenge, una 'sfida', tra giovani sicuramente meno pericolosa rispetto a quelle degli ultimi tempi come quella dello sgambetto o di Samara.

Tutto è iniziato quando qualcuno ha riportato la notizia secondo cui la NASA avrebbe pubblicato un post spiegando che nel mese di febbraio esiste un giorno speciale in cui la congiuntura planetaria (la stessa che si verifica durante l'equinozio di primavera) permette alle scope di stare in piedi. L'ultima sfida del web non riguarda botte, salti mortali, scherzi ad altre persone, ma una semplice scopa.

La challenge, con qualche giorno di ritardo, è arrivata anche in Italia e a Reggio Calabria e i ragazzi si stanno sbizzarrendo nel far rimanere la scopa in piedi senza l'utilizzo di alcun appoggio o trucco. Non appena si è diffusa la notizia, tantissimi utenti hanno sperimentato la veridicità dell’informazione, arrivando a usare persino le scope dei supermercati. Casa, lavoro, scuola ogni luogo è buono per vedere se le scope riescono a stare in piedi da sole. Non è per magia che ciò accade, né a causa di strani allineamenti.

LA NASA SVELA IL MISTERO

La mania si è talmente diffusa che la NASA ha dovuto pubblicare un video in cui un'astronauta e una scienziata, armati di scopa, chiariscono che si tratta semplicemente di una legge fisica.

I pianeti non hanno niente a che vedere con il fenomeno, che è dovuto a una questione di equilibrio. Il centro di gravità di una scopa è basso e poggia direttamente sulle setole. Cosa significa? Tutte le scope restano in posizione verticale quando vengono posizionate in modo tale che le setole possano fungere da treppiede. E non si tratta di un fenomeno circoscritto a un giorno speciale, essendo una questione di equilibrio, le scope posizionate nella maniera giusta stanno in piedi in qualsiasi giorno dell’anno.