Regionali in Calabria, de Magistris: 'Non è che se rimandate potrete recuperare. Avete già perso'

Elezioni regionali in Calabria, il candidato Luigi de Magistris commenta il rinvio per il ritorno alle urne

Luigi de Magistris, candidato alla presidenza della Regione Calabria ha voluto esprimere una sua personale riflessione via social sul rinvio delle elezioni regionali in Calabria. de Magistris comprende da un lato il rinvio del prossimo aprile ma non accetta l'attesa di circa sei mesi per il ritorno alle urne.

Comprendo il rinvio per pandemia. Forse è la paura della sconfitta

De Magistris 2

"Il Consiglio dei Ministri ha da poco rinviato le elezioni regionali in Calabria dall'11 aprile all'inizio dell'autunno" Esordisce Luigi de Magistris attraverso le sue pagine social commentando così la decisione del Consiglio dei Ministri:

"Io esprimo molta perplessità sul rinvio delle elezioni regionali. Condivido per i dati pandemici, per la terza ondata, che lasciano prefigurare il rischio forte di una nuova ricaduta. Ma non comprendo il perchè non rinviarle ad esempio nella seconda metà di giugno. Anche l'esperienza dell'anno scorso, dimostra che la pandemia subisce un crollo. Adesso ci saranno le restrizioni che rallenteranno il contagio. Il piano vaccinale che si presume che a giugno sarà pienamente entrato nel vivo. Un decreto legge consente in 60 giorni la conversione per verificare l'andamento pandemico".

"Attueremo una grande vigilanza popolare"

"E' molto grave il rinvio in autunno perchè si lascia una regione strategica per il Mezzogiorno e per il nostro Paese come la Calabria, senza un presidente eletto dal popolo. Da un vice presidente nominato, che non ha la legittimazione per governare. Per sei mesi accadrà questo. Noi attueremo una grande vigilanza popolare democratica. Useremo questo periodo non per perdere tempo anche se di fatto lo è. Per il Recovery Fund, per il dramma sanitario, per la pandemia sociale ed economica. Forse hanno dovuto rinviare in autunno, altrimenti non avrebbero potuto giustificare il rinvio delle elezioni amministrative. Anche per i sindaci c'è una proroga. Sono sindaco anche io. Per le regionali davvero non comprendo il rinvio di aprile".

"Il vento del cambiamento ci porterà alla vittoria"

"Ho l'impressione che è vero che c'è la pandemia sanitaria, ma che ci siano pure delle maniglie politiche di chi ha paura delle elezioni. In Calabria, il vento del cambiamento, la ribellione per un Sud civico, che si vuole riappropriare della buona politica porterà comunque alla vittoria. Non è che se rimandate potrete recuperare. Avete già perso. La vittoria è vicina.