Calcio, Serie C: il girone C una vera e propria B2

Nonostante la crisi e le difficoltà, le ambizioni non mancano

Il grido d'allarme del presidente Ghirelli sulle difficoltà della Lega Pro. Una situazione che si trascina da anni ma che il post covid ha accentuato ulteriormente. Tre squadre non si sono iscritte pur avendone diritto, tante altre manifestano grandissime sofferenze, per una categoria che ogni presidente descrive di "lacrime e sangue". Difficile rivedere quanto accaduto nella passata stagione con investimenti di una certa importanza come quelli effettuati da Monza, Ternana, Bari e Reggina, con due di queste approdate in serie B.

Fermo restando che soprattutto nel girone C, a prescindere da quello che sarà il prossimo calciomercato, la presenza di tantissime società blasonate ed ambiziose, lo fa sembrare una vera e propria B2. Tra le squadre che lo compongono, l'elenco di quelle con obiettivi d'alta classifica:

Avellino, Bari, Palermo, Monopoli, Ternana, Catanzaro, Casertana, Juve Stabia, Trapani e Catania.