Calcio - Nel girone della Reggina scompare una società blasonata

Il club era stato messo in vendita dalla famiglia Sannella al simbolico prezzo di un euro

La crisi colpisce un’altra società blasonata, il Foggia non si iscriverà al prossimo campionato di serie C. Una batosta pesante per i tifosi rossoneri, appena retrocessi dal campionato di serie B ed ora nuovamente fuori dalla mappa del calcio professionistico.

Due milioni di euro tra stipendi dei tesserati, contributi e tassa di iscrizione, poco più di 500mila euro la cifra mancante, che non si è riusciti a recuperare nonostante gli appelli del sindaco della città Landella che è stato sostenuto solo da una parte degli imprenditori inizialmente coinvolti.

La triste notizia per i tifosi arriva nell’anno in cui si sarebbe dovuto festeggiare il centenario.

Seguici su telegramSeguici su telegram