Calciomercato Reggina: otto rinforzi per gli amaranto. Ricci e Laribi no

Il sogno è riportare in amaranto il difensore Bruno Amione. Non si molla per Micai

Da qualche giorno il Ds Taibi si è nuovamente tuffato sul calciomercato, per approfondire tutti quei dialoghi aperti con diverse società e quindi tentare l'affondo per la chiusura. Oggi, finalmente, dovrebbe essere il giorno di Roberto Stellone, mentre secondo quanto riportato da Gazzetta del Sud, sono almeno otto gli obiettivi:

Il mercato della Reggina

"Alcuni atleti non rientreranno tra i piani della società. Sicuramente hanno poche possibilità di restare Laribi e Ricci rientrati dai prestiti di Cittadella e Ascoli. Saranno orientativamente otto i rinforzi che serviranno alla squadra. Innanzitutto due portieri. Taibi dialoga per riavere Micai e in ballo c'è anche il nome di Antonio Donnarumma svincolato dopo l'esperienza di Padova. Anche nel pacchetto difensivo serviranno forze fresche. A destra, per esempio, scaduto il legame con Lakicevic e ritornato al Sassuolo Adjapong, bisognerà inserire qualcuno. Al centro con Cionek e Aya (non è escluso che uno dei due possa essere ceduto), serviranno almeno due pedine per completare il reparto. Il sogno è riportare Bruno Amione, ma è difficile realizzarlo considerata l'agguerrita concorrenza. Sulla corsia di sinistra, nonostante la pesante perdita di Di Chiara, la Reggina è coperta da Giraudo e Liotti.

Si prevede movimento anche in mezzo al campo dopo gli addii di Folorunsho e Cortinovis. Ritorna Gavioli che potrebbe trovare spazio nelle rotazioni, mentre è ai dettagli la trattativa per la cessione di Bianchi al Cesena. Un profilo di esperienza è quello di Mirko Gori, pupillo di Stellone. Insieme a lui Kone centrocampista di proprietà del Torino, lo scorso anno a Crotone.