Callipo: 'Qualcuno dica a Salvini cosa sta facendo il centrodestra alla Regione'

'Hanno creato una Commissione da mezzo milione per darla alla Lega...' afferma il leader di Io Resto in Calabria

«So che Matteo Salvini torna in Calabria e vorrei rivolgergli il mio benvenuto. Sicuramente anche oggi, come in campagna elettorale, dopo anni di insulti ai calabresi Salvini si riscoprirà fine meridionalista e salvatore del Sud. Ci parlerà di rivoluzioni e di grandi cambiamenti, magari anche di legalità e lotta alla 'ndrangheta, ma sarebbe opportuno che qualcuno dei suoi gli racconti cosa sta facendo il centrodestra alla guida della Regione».

È quanto dichiara Pippo Callipo, capogruppo di “Io resto in Calabria” in Consiglio regionale, che aggiunge:

«Comincino col riferirgli cosa è successo giusto ieri in Consiglio regionale, dove ai suoi non sono bastate otto ore per accordarsi sulle poltrone da spartirsi. Gli dicano che a solo quattro mesi dalle elezioni il centrodestra è lacerato, che la maggioranza – prosegue il capogruppo di IRIC – non riusciva a mettersi d'accordo nemmeno sulla Commissione Antimafia, che hanno provato a proporre la presidenza di questo organismo al centrosinistra cercando un inciucio a cui il gruppo "Io resto in Calabria" si è opposto con forza. Gli raccontino che si sono dovuti inventare una nuova Commissione che costerà mezzo milione di euro di soldi pubblici proprio per soddisfare gli appetiti della Lega, a cui come da previsioni hanno assegnato la presidenza».

«I calabresi – conclude Callipo – hanno buona memoria e sanno che le promesse di cambiamento, i selfie e le dirette sui social lasciano il tempo che trovano se poi un'intera regione si ritrova ostaggio della vecchia politica che, nei fatti, dimostra di essere interessata solo ai giochetti di potere e non a come risollevare una Calabria in ginocchio».