Campolo: 'I tifosi di Reggina e Catanzaro si somigliano. Toscano-Auteri, che scontro'

"Luca Gallo ha dimostrato attaccamento. Preziosi i consigli del mio amico Mimmo"

"Come tradizione, rivalità sportiva e storia è questo il vero derby di Calabria. C'era stato anche un gemellaggio poi interrotto dopo una partita di Coppa Italia, o forse più che un gemellaggio un patto di amicizia tra le due tifoserie, dice Sergio Campolo ai microfoni di "Buongiorno Reggina".

Viviamo in una regione bellissima, ma sfortunatissima e ritengo che il calcio in questo senso possa fornire a tutti una grande prova di maturità in campo e fuori. A Catanzaro ho vissuto nel periodo in cui in società vi erano anche dirigenti della provincia di Reggio. Era un momento di confusione con una squadra costruita per vincere, ma per una serie di problematiche le cose non sono andate come dovevano. Mi aveva convinto Benny Carbone ad accettare il Catanzaro e lo avevo fatto con grande entusiasmo. Le difficoltà societarie ed una serie di infortuni mi hanno portato a rescindere il contratto.

I tifosi del Catanzaro e quelli della Reggina per passione ed entusiasmo si assomigliano tantissimo. Forti, uniti e sempre a sostengo soprattutto nei momenti difficili.

Campolo, Di Sole, Tedesco? Mi viene in mente quel bellissimo settore giovanile, soprattutto con Fabio un rapporto straordinario, ma penso anche a tante altre cose vissute in quel periodo. E poi la Fiorentina, soprattutto per avere dato, grazie alla nostra cessione, un contributo importante per il prosieguo della vita societaria.

Ho un'amicizia fraterna con Mimmo Toscano e lo scontro con Auteri è di altissimo livello. Il tecnico del Catanzaro è meno razionale di Domenico ma questo gli consente di fare cose incredibili, diciamo alla Zeman. Entrambi però rigidi e pignoli, con Toscano che ha una veduta del calcio più moderna ed equilibrata.

Mimmo Toscano sarà l'allenatore che riuscirà a cambiare la mentalità generale, non solo dei suoi calciatori ma dell'ambiente intero. Reggina e Catanzaro hanno la stessa intensità soprattutto sul portatore avversario ed in questo senso gli attaccanti reciteranno un ruolo fondamentale.

Sulla società attuale mi sono già espresso. I segnali che ha lanciato sono importanti, adesso vanno tradotti. Dove può arrivare è una incognita, ma comunque vedo il lavoro quotidiano, la struttura societaria, la programmazione. Ripeto, per la crescita complessiva ritengo fondamentale il contributo di Mimmo Toscano, anche nel consigliare il presidente Gallo.

La Ternana è più forte del Bari, a me piace molto il Monopoli, la Reggina è sopra tutti perchè ha il vantaggio di avere in panchina un grande allenatore. Ha creato una sana concorrenza all'interno del proprio gruppo e questo alla lunga sarà determinante".