Carnevale, gli studenti reggini si travestono da personaggi della letteratura - FOTO

Un Carnevale speciale all'Istituto Maria Ausiliatrice di Reggio Calabria per i ragazzi che hanno vestito i panni degli eroi della letteratura

La letteratura, quale più grande maestra per insegnare ai più piccoli valori, storia e costumi d'altri tempi? È per questo motivo che l'Istituto Maria Ausiliatrice di Reggio Calabria ha pensato bene di proporre ai suoi studenti un Carnevale alternativo, nonostante la pandemia ancora in corso.

A Reggio Calabria il Carnevale in letteratura

Carnevale Letteratura 8

L’Istituto Maria Ausiliatrice di Reggio Calabria non ha rinunciato a far festeggiare il Carnevale ai suoi alunni, in sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti. Nelle classi della scuola secondaria di primo grado che, nel corso della mattinata del 13 febbraio, hanno celebrato un carnevale 2021 davvero speciale, all’insegna della letteratura.

Le docenti di lettere, infatti, hanno aiutato i loro studenti ad interpretare i personaggi di Odissea e Iliade, Divina Commedia e Promessi Sposi. Gli allievi hanno riprodotto dei “tableux vivants” delle scene principali delle opere: dall’episodio del ritrovamento di Argo da parte di Ulisse, all’incontro di Dante con Paolo e Francesca, all’amore travagliato fra Renzo e Lucia. La scuola ha cercato di rendere ancora più bella e significativa una festività amata dai ragazzi, coniugando divertimento e apprendimento e favorendo, allo stesso tempo, lo sviluppo di competenze legate alle creatività e alla progettualità.

"È stata un’occasione di ricerca e approfondimento dei contenuti letterari (costumi, connotazione dei personaggi, ambienti e contesti) grazie anche alla collaborazione delle famiglie, secondo la spiritualità salesiana. Anche in tempo di pandemia è possibile quindi trovare nuove modalità didattiche per andare oltre l’isolamento di questo periodo e favorire comunque la relazione all’interno della classe".