Carpi, Patrizi: 'Protocollo rigoroso e impegnativo. Possibili mie dimissioni'. E spiega perchè

Parla il medico della società che si è detta pronta per i play off

Prima il no assoluto da parte della stragrande maggioranza di medici della Lega Pro, poi la voglia di tante società di tornare in campo, ma tra quelle che dovrebbero disputare i play off, c'è Giampiero Patrizi, medico sociale del Carpi che manifesta la sua preoccupazione per l'applicazione del protocollo ed annuncia possibili dimissioni:

Ai microfoni della Gazzetta di Modena e ripreso da tuttoC ha dichiarato. "Il protocollo è rigoroso e scientificamente valido, ma per esserlo e tutelare la salute degli atleti è molto impegnativo e presenta problemi organizzativi insormontabili. In caso di positiva di un singolo soggetto, un medico dovrebbe abbandonare la sua attività per andare in ritiro. Avevo anticipato a voce la possibilità delle dimissioni alla società. In queste cose occorre essere rigorosissimi e per ottemperare alle disposizioni occorre essere attrezzati. Non possiamo applicare male il protocollo perché vorrebbe dire mettere a rischio la salute dei giocatori. Siamo tutti appassionati, ma non dei kamikaze”.