Case in vendita 1€, Cinquefrondi coinvolge le agenzie immobiliari

L'iniziativa "Case in vendita a 1€" del Comune di Cinquefrondi ha suscitato l'interesse locale e internazionale

Pensare alla ripartenza non è qualcosa di prorogabile, nonostante l'emergenza sanitaria occupi gran parte del tempo di un'amministrazione comunale. E così, anche per dare seguito agli obiettivi inseriti nel programma elettorale, il Comune di Cinquefrondi ha deciso di proseguire con il progetto "Case a 1 euro".

Progetto "Case a 1 euro" nel Comune di Cinquefrondi

L'iniziativa ha suscitato l'entusiasmo, non solo a livello locale, ma anche internazionale.

"Tante sono state, infatti, le richieste pervenute da tutto il mondo in seguito ai servizi televisivi e agli articoli pubblicati dalle più importanti testate giornalistiche mondiali, come la CNN. È bene ricordare che il bando mira al recupero e alla rivalutazione del centro storico al fine di valorizzarlo e ripopolarlo aiutando anche i proprietari che, per diverse ragioni hanno abbandonato le abitazioni, a cedere gli immobili vetusti al prezzo simbolico di 1 euro. Dopo l’assegnazione delle prime case, continuano ad arrivare richieste di acquisizione ma anche di cessione degli immobili da parte di cittadini cinquefrondesi".

Avviso pubblico per le agenzie immobiliari

L’Amministrazione Comunale ha pubblicato, quindi, un avviso pubblico destinato alle Agenzie immobiliari che vogliono collaborare all’adempimento delle attività necessarie per l’espletamento e il perfezionamento della cessione delle abitazioni cedute al Comune. I titolari o i legali rappresentati delle agenzie immobiliari interessate potranno inviare le domande di partecipazione entro il 9 dicembre 2020 secondo le modalità presenti sul sito del Comune.

La consigliera Francesca Ieraci, delegata alla valorizzazione del centro storico ha affermato:

"In un momento cosi difficile in cui come Amministrazione stiamo cercando di affrontare al meglio l'emergenza sanitaria, puntiamo anche alla ripartenza dell'economia del nostro territorio. Come previsto nel nostro programma, in seguito all'entusiasmo scaturito dal progetto delle case a 1 euro, abbiamo deciso di coinvolgere le agenzie che vogliono collaborare all'espletamento delle attività previste".

Il Sindaco Michele Conia ha concluso:

"Si tratta di un piccolo passo volto a favorire la ripresa, un barlume di speranza affinché presto si possa tornare a puntare sul turismo e sulla crescita del nostro territorio".