Indice Rt, nessuno come la Calabria. La 'pagella' delle Regioni italiane

Il monitoraggio 11-17 maggio mostra la Calabria sul 'podio' dell'indice di contagio

In questo momento l’indice di contagio Rt si mantiene sotto il valore di 1 in tutte le regioni italiane eccetto la Valle d’Aosta, dove è pari a 1,06. Questo è il quadro che emerge dal monitoraggio settimanale (11-17 maggio) della cabina di regia (formata da ministero della Salute, Iss e Regioni) sulla diffusione di Covid-19 in Italia.

"I dati del monitoraggio sono al momento incoraggianti - ha commentato il ministro della Salute, Roberto Speranza. Ci dicono che il Paese ha retto bene le prime aperture del 4 maggio. Ma guai a pensare che la partita sia vinta. Serve massima cautela. Basta poco a vanificare i sacrifici fatti finora”.

Il neo direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza ha precisato:

"Lo strumento messo a punto per monitorare l'andamento dell'epidemia è un po' una novità per il nostro Paese che ci consente di riuscire a rilevare anche piccoli segnali d'allarme che possono comparire. Bisognerà mantenere costantemente alta l'attenzione di identificazione dei focolai anche durante il periodo estivo”.

Fra le regione con il più basso indice di contagio c'è la Sardegna. Secondo l'ultima rilevazione dell'Istituto Superiore di Sanità il valore Rt è di 0,27, lievemente superiore allo 0,24 registrato una settimana fa. Fa meglio solo la Calabria che si attesta a uno 0,17 (rispetto allo 0,34 della settimana precedente).

INDICE REGIONE PER REGIONE

Abruzzo 0,86
Basilicata 0,63
Calabria 0,17
Emilia Romagna 0,49
Campania 0,45
Friuli Venezia Giulia 0,63
Lazio 0,71
Liguria 0,52
Lombardia 0,51
Marche 0,48
Molise 0,51
Piemonte 0,39
Bolzano 0,45
Trento 0,77
Puglia 0,56
Sardegna 0,27
Sicilia 0,69
Toscana 0,59
Umbria 0,53
Valle d'Aosta 1,06
Veneto 0,56.