Deleghe e commissioni 'parcheggiate' al comune di Reggio, Brunetti al bivio

La riunione di maggioranza, decisiva per sbloccare l'empasse, è convocata per domani ma potrebbe slittare alla prossima settimana

Non si sblocca la situazione a Palazzo San Giorgio in relazione alle deleghe e alle commissioni da assegnare. Lo stallo oramai 'alla messicana' si protrae da tempo, in alcuni casi (ad esempio nel settore decentramento) le commissioni non si riuniscono da due mesi con la macchina amministrativa che procede a passo di lumaca.

Rispetto alle commissioni, è stata assegnata l'ottava (Pari Opportunità) al neo consigliere Teresa Pensabene. Mancano da assegnare la prima, la seconda e la quarta. La prima, relativa al Bilancio, vede attualmente il consigliere Mario Cardia nelle vesti di presidente f.f. a causa della condanna subita da Armando Neri, ex presidente. La nuova presidenza, dopo la votazione prevista, potrebbe andare proprio a Cardia, consigliere del gruppo Democratici e Progressisti.

Situazione ancora più complicata nella seconda commissione. Angela Martino la presidente della commissione decentramento, decaduta una volta divenuta assessore. Giuseppe Marino l'ex presidente, è stato condannato e sospeso in ambito del Processo Miramare. Commissione dunque immobile da due mesi.

Da assegnare anche la quarta commissione (Ambiente) che ha visto le recenti dimissioni dalla presidenza del consigliere Giovanni Latella, 'attratto' dalle vicende relative alle deleghe. Proprio Latella rappresenta uno degli snodi principali in relazione alle deleghe ancora da assegnare.  L'esponente di Italia Viva sembra gradire l'accoppiata, vale a dire le deleghe allo sport e ai grandi eventi, propositi che non scalderebbero i cuori dai vari gruppi politici.

Puzzle deleghe, cosa fa Brunetti?

Particolarmente scomoda viene considerata all'interno di Palazzo San Giorgio la delega al settore idrico, che alla fine potrebbe andare a Carmelo Romeo. Secondo quanto emerso sino a oggi, a Massimiliano Merenda andrebbe la delega del verde, al neo entrato in Consiglio Comunale Antonio Ruvolo invece quella alla Protezione Civile. Sempre rimanendo alle new entry in consiglio, da capire invece quale andranno a Francesco Barreca in quota Pd e a Giuseppe Cuzzocrea in quota liste civiche.

La riunione di maggioranza, decisiva per sbloccare l'empasse, in teoria sarebbe convocata per venerdi 21 gennaio. Alcuni impegni istituzionali del sindaco f.f. Brunetti (nei giorni scorsi volato a Roma assieme al f.f. della MetroCity Carmelo Versace per un incontro istituzionale sulla questione aeroporto dello Stretto) potrebbero far slittare l'incontro alla prossima settimana. 

Parte della macchina amministrativa rimane cosi con le 'quattro frecce', in un momento in cui per la verità servirebbe un'andatura decisamente più sostenuta. Se Latella dovesse accettare una soltanto delle due deleghe, la partita potrebbe finalmente sbloccarsi.