Concorsi pubblici, con il Decreto Covid si sbloccano 115mila posti

L’intenzione del Governo è quella di attuare un maxi piano di reclutamento che nel giro dei prossimi mesi. I concorsi e i bandi

Concorsi pubblici, dopo anni di lungaggini sembra muoversi qualcosa. Il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, ha annunciato che il Cts ha dato parere favorevole all’avvio delle selezioni.

L’intenzione del Governo è quella di attuare un maxi piano di reclutamento che nel giro dei prossimi mesi porterà al reclutamento di circa 125 mila dipendenti pubblici.

Del totale previsto, circa 90 mila riguardano concorsi già avviati, ma che risultano fermi in attesa di disposizioni specifiche per la gestione delle prove selettive; oltre 36mila invece riguardano concorsi di cui è attesa la pubblicazione.

Scuola

Sono relativi alla scuola 8 grandi concorsi per circa 93mila posti: uno in corso, due banditi e altri 5 in attesa di prossima pubblicazione.

Il concorso ordinario per la secondaria di primo e secondo grado (bando già esistente) mette in palio 33mila posti;

Concorso straordinario della scuola (in corso) 32 mila posti;

Il concorso ordinario per infanzia e primaria, già bandito, circa 13 mila posti.

Concorso per il sostegno e altri concorsi vari da bandire per circa 15 mila posti.

 

I concorsi del ministero della Giustizia

Sono venti i grandi concorsi del ministero della Giustizia per circa 9.300 posti, di cui 310 in magistratura.. Quello che prevede il maggior numero di posti da assegnare, 2.700, riguarda i cancellieri esperti. Nei restanti 19 i posti sono, complessivamente, quasi 6.600.

I concorsi del ministero della Salute

In palio anche oltre 10mila posti al ministero della Salute. Tre i grandi concorsi nazionali pronti a ripartire: il principale, di prossima pubblicazione, vale 9.600 posti e deriva dal decreto Rilancio per gli infermieri di famiglia; altri 600 posti arrivano dal decreto Rilancio per gli assistenti sociali; ulteriori 57 posti sono destinati a funzionari.
I concorsi per la ricerca

Concorsi Roma Capitale

Sono tre i concorsi che garantiscono un posto al Comune di Roma, oltre 1.500 i posti disponibili. Un concorso per vari profili vale 1.050 posti. In un secondo concorso sono messi al bando altri 420 posti. Infine, nel terzo, previsti 42 posti da dirigente amministrativo e tecnico.

Tra gli altri grandi concorsi da segnalare, tra i più 'pesanti' per quanto riguarda i posti da assegnare, quello del ministero dei Beni culturali (1.052 posti per vigilanti) e dell’Agenzia delle Entrate (3.082 posti da funzionario).

Fabbisogno in crescita

Il grande arruolamento sembra urgente e necessario anche alla luce delle previsioni dei fabbisogni occupazionali e professionali in Italia a medio termine (2021-2025). Lo studio elaborate nell'ambito del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere, in collaborazione con Anpal segnala che nei prossimi cinque anni la macchina della pubblica amministrazione avrà bisogno di oltre 740mila nuovi occupati, più di 690mila dei quali per il naturale turnover dei dipendenti.