Intervento alla Camera, Conte interrotto mentre parla del Meridione: 'Forse il Sud non vi interessa'

Gli interventi per le infrastrutture in Calabria e l'ammissione di voler colmare il divario Nord-Sud. Le parole del Premier Conte

Un'ora di discorso per provare a ricordare alla Camera il lavoro svolto nei suoi anni da Premier, in particolar modo l'ultimo in balia della pandemia. Conte, alla Camera, nella giornata di ieri, ha ripercorso le tappe del suo Governo quelle raggiunte e quelle in agenda: tra queste ci sarebbe anche il Meridione.

Conte e il Recovery Plan per la Calabria

"In qualche intervento si citava lo scarso interesse per la Calabria, ma ci sono 2,3 miliardi solo per le infrastrutture in Calabria".

Ha detto il Presidente del Consiglio che, in mezzo al caos che lo circonda negli ultimi giorni, ha notato il malcontento di una regione stanca di promesse vane e disattese dalle istituzioni di turno.

L'impegno del Governo per il Sud

“Qualcuno ha detto che non ho citato il Sud nel mio intervento. Spesso questo governo viene accusato di essere troppo meridionalista, il Sud è in cima alle priorità dell’agenda di governo, non per una scelta ideologica ma perché il divario è tale che se l’Italia non è riuscita ad esprimere l’adeguato potenziale di crescita dell’economia, questo è dovuto al fatto che il Sud non riesce a correre. Dobbiamo far correre il Sud, solo così potrà correre il Nord e il resto dell’Italia”.

Lo ha detto Conte a Montecitorio mentre, come spesso accaduto nel suo lungo intervento, alcuni poco interessato disturbavano la sua esposizione. Subito ripresi, il Premier ha detto loro:

“Forse non vi interessa il Sud ma ci sono dei cittadini a casa che sono interessati. Secondo alcune stime il 50% degli investimenti del Recovery sono risorse per il Sud se consideriamo anche i progetti trasversali".