Crisi in Afghanistan, Pazzano: 'Chiesto al Comune di attivare urgentemente corridoi umanitari'

"Il Comune lavori con le realtà del territorio che quotidianamente si impegnano per l'accoglienza"

Crisi in Afghanistan, è corsa contro il tempo per evacuare migliaia di persone a rischio tra diplomatici e collaboratori. Nello scalo della capitale da domenica sono morte 12 persone nella calca. Dopo i tentativi di rassicurazione scatta la repressione dei talebani. Morti e feriti nelle proteste a Jalalabad, almeno 35 le vittime. Intanto il presidente Usa Biden, finito al centro delle polemiche, si difende: "Il caos era inevitabile".

A Reggio Calabria il collettivo La Strada, attraverso il consigliere comunale Saverio Pazzano, chiede all'amministrazione comunale di attivare corridoi umanitari.

"Con il nostro consigliere Saverio Pazzano abbiamo presentato una mozione che invita l'Amministrazione Comunale ad attivarsi in tutte le sedi opportune perché si avviino urgentemente i corridoi umanitari per le profughe e i profughi afghani. E perché il Comune lavori in tal senso con le realtà del territorio che quotidianamente si impegnano per l'accoglienza. Contro ogni violenza e ogni guerra".