Irto saluta, Ciconte subentra: sarà lui il candidato del centrosinistra in Calabria

Via alle danze: sarà Ciconte vs Occhiuto alle regionali in Calabria, con De Magistris terzo incomodo

Dopo una serie infinite di annunci, retromarce, nuovi slanci in avanti e passi indietro, il centrosinistra sembra finalmente aver trovato la sintesi riguardo il candidato da presentare alle regionali in Calabria.

Secondo quanto raccolto da CityNow, salvo sorprese (possibili più del solito considerato le dinamiche in continua evoluzione) sarà Enzo Ciconte a rappresentare il centrosinistra, in opposizione a Roberto Occhiuto, anch'esso pronto all'investitura ufficiale.

Il segretario nazionale dem Letta aveva indicato Ciconte quale "candidato di superamento", cioè quella figura in grado di mettere a tacere le polemiche tra le correnti interne al Pd e contemporaneamente risultare gradito agli alleati, in primis al Movimento 5 stelle.

Come specificato anche da Irto nel post con il quale annuncia il definitivo passo indietro, il centrosinistra chiedeva una figura che potesse unire le diverse anime all'interno della coalizione, e che ammiccasse anche ai 5 Stelle, da tempo rigidi sulla figura del politico reggino.

Calabrese di Soriano, Enzo Ciconte è docente universitario ed ex parlamentare - dal 1987 al 1992, col Pci prima e col Pds poi - ma anche scrittore. È considerato uno dei massimi esperti delle dinamiche delle organizzazioni criminali su cui ha dato vita ad una copiosa produzione libraria.

Si attende l'ufficialità (prevista per domani) di Roberto Occhiuto quale candidato del centrodestra, tempistiche probabilmente più lunghe per il centrosinistra. Ad attendere i due contendenti, il primo a scattare ufficialmente dai nastri di partenza, vale a dire Luigi De Magistris. Privato del 'Tan-Dem', ma ancora in corsa per la poltrona di Governatore della Calabria.