Regionali, Calabria Resistente e Solidale in campo con De Magistris e Lucano

Fronte comune tra De Magistris e Lucano che incontrano le associazioni in vista delle prossime elezioni regionali

Nuovo incontro tra De Magistris e Lucano due uomini della e per la Calabria che non hanno mai nascosto una stima reciproca che, nelle scorse settimane, aveva lasciato pensare ad una possibile candidatura dell'ex sindaco di Riace al fianco del primo cittadino di Napoli. Nel piccolo paesino in provincia di Reggio Calabria diverse realtà associative si sono riunite per coniugare idee e possibilità.

Riunione a Riace con Lucano e De Magistris

De Magistris Riace

Si è tenuta a Riace, alla presenza di Luigi de Magistris, una importante riunione politico-organizzativa regionale di forze, associazioni e movimenti da mesi impegnati nella costruzione di una proposta elettorale di radicale cambiamento per la Calabria.

L’incontro ha visto la presenza di esponenti di Associazione “La Cosa Pubblica”, Movimento per la Rinascita del Partito Comunista Italiano e l’Unità dei Comunisti, Potere al Popolo, Rifondazione Comunista Cosenza, Calabria Aperta, Sinistra Italiana, assieme a diversi esponenti del variegato mondo dell’attivismo sociale e della sinistra calabrese.

Rivisti i punti programmatici

De Magistris Lucano

La riunione, convocata con l’obiettivo di fare il punto sull’organizzazione elettorale a sostegno della candidatura di Luigi de Magistris, ha consentito ai partecipanti di verificare la coincidenza di valori e punti programmatici (acqua e servizi pubblici, potenziamento della sanità pubblica, lotta alle pratiche clientelari e alla criminalità politico-mafiosa, lavoro e giustizia sociale, salvaguardia dell’ambiente).

Le organizzazioni e gli attivisti presenti hanno convenuto sulla necessità che la forte convergenza ideale e programmatica, contrassegnata da un profondo sentimento di unità e dall’esigenza di dare maggiore forza alle istanze di cambiamento che emergono dalla popolazione calabrese, trovi anche uno sbocco politico nella prossima campagna elettorale, attraverso la presentazione di candidature forti e credibili, espressione della rinnovata volontà di partecipazione di tanti che negli ultimi anni, di fronte al pessimo esempio offerto dalla politica calabrese, avevano deciso di abbandonare l’impegno e l’esercizio del voto.

"Proposta elettorale solida"

"Per queste ragioni, informa una nota, si è deciso di unire ulteriormente le forze e le energie per dare vita ad una proposta elettorale solida, fortemente riconoscibile e competitiva, che dichiara il proprio obiettivo di mettere al centro della battaglia politica la difesa del lavoro, il rilancio della della sanità pubblica rispetto agli appetiti privati, il mondo dell’istruzione a tutti i livelli e della cultura, l’impegno per la lotta contro la ‘ndrangheta, la solidarietà e la giustizia sociale".

"Segno tangibile di questa unità per il cambiamento sarà la candidatura, nel ruolo di capolista del progetto “Calabria Resistente e Solidale”, nelle tre circoscrizioni elettorali calabresi, di Mimmo Lucano che rappresenta e testimonia un’esperienza e un modello da cui trae ispirazione la nostra battaglia per il riscatto e la liberazione della Calabria".