Estetista Cinica fa tappa a Reggio con il 'beauty truck' VeraLab

Il beauty truck si fermerà in Piazza Italia a sostegno del Museo Archeologico Nazionale per l’ultima tappa di questa edizione

VeraLab, il brand di cosmetica ideato da Cristina Fogazzi, conosciuta nel web anche come Estetista Cinica, torna con il suo tour fra le località d’arte e i luoghi più caratteristici della Penisola. Con un eco-truck total pink l’imprenditrice promuove nuovamente la cultura, avvicinandola sempre di più alle donne appassionate del brand e sostenendo le istituzioni museali che rendono unico il patrimonio italiano.

Estetista Cinica sostiene il Museo di Reggio Calabria

VeraLab Bellezze Al Museo Logo Ritagliato DEF

L’iniziativa Bellezze al museo è un viaggio che attraversa l’Italia raggiungendo cinque realtà d’eccellenza. Dopo Mantova, Napoli, Trapani e Ortigia il truck fa finalmente tappa nella splendida Reggio Calabria per esplorare la città e sostenere uno degli istituti museali archeologici più prestigiosi d’Italia, il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, custode di innumerevoli e preziosi reperti.

È da questo progetto che Cristina Fogazzi, appassionata d’arte, è voluta ripartire per veicolare un messaggio attuale di inclusività e body-positivity attraverso le opere e, al contempo, supportare i musei e le loro collezioni, installazioni e progetti espositivi.

Durante il tour le appassionate del brand potranno vivere un’esperienza unica e ad ogni acquisto riceveranno in regalo un biglietto per poter visitare il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

Tra le collaborazioni illustri che animano questo progetto condiviso c’è quella con Komen Italia, associazione no profit, che assieme a VerLab porta a Reggio Calabria la Carovana della Prevenzione, il Programma Nazionale Itinerante di Promozione della Salute Femminile che offre visite gratuite di prevenzione delle principali patologie oncologiche che colpiscono le donne dando loro la possibilità di accedere a servizi di screening e spazi ambulatoriali multifunzionali.

Con questo sodalizio, Cristina Fogazzi – nominata Ambasciatrice della prevenzione - rinnova il suo impegno nella difesa della salute. Le iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi hanno permesso all’associazione di investire, dal 2000 a oggi, 21 milioni di euro in oltre mille progetti di attività per il contrasto al tumore.

Un altro importante sodalizio è quello creato con il jewelry brand DoDo che ha realizzato una speciale edizione del bracciale Rondelle dedicato alle “Fagiane”, l’inesauribile community di VeraLab, in una nuova veste sostenibile in rosa. Il gioiello è acquistabile sul sito dodo.it e online durante il tour.

La novità di quest’anno è il concorso a premi Scrubba&Vinci grazie al quale vengono messe in palio numerose sorprese firmate proprio VeraLab e Dodo. Tra i regali che si possono vincere con questa iniziativa ci sono non solo i prodotti iconici VeraLab, ma anche la special edition del bracciale Rondelle realizzata da DoDo

Dopo il grande successo della scorsa edizione, torna il concept del truck come hub artistico in cui ogni donna può prendere parte alla creazione di un’opera d’arte. In ogni appuntamento, le visitatrici sono invitate a scrivere la loro idea di bellezza su un quadro che, a fine tour, diventerà una straordinaria opera corale. Inoltre, non mancherà l’allestimento di un backdrop a tema artistico con cui interagire, divertirsi e farsi fotografare.

Cristina Fogazzi consolida così il proprio impegno di promotrice della bellezza attraverso l’arte. Una missione che quest’anno ha portato avanti anche come social media partner della mostra Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento Veneziano, in scena al Palazzo Reale di Milano fino al 5 giugno. Questa iniziativa si è aggiunta alla visita notturna promozionale delle Stanze di Raffaello e della Cappella Sistina di Michelangelo nei Musei Vaticani, fatta nel 2020. Fogazzi aveva motivato la sua scelta con un forte statement: «Non sono una critica d’arte, ma so di avere un impatto sulla mia community. Credo che chiunque abbia una forte popolarità in rete debba metterla al servizio dell’Italia».

Con il proprio marchio, che vanta su Instagram un seguito di oltre 940 mila follower, l’imprenditrice ha anche avviato un piano di sostenibilità aziendale con l’obiettivo di mettere a disposizione del Paese la sua popolarità e quella del suo brand.