Festa dell'arancia, a Villa San Giuseppe si celebra l'impareggiabile agrume

Tantissime le persone che hanno animato il borgo reggino per la Festa dell'arancia

Si è svolta ieri la prima edizione della Festa dell’arancia nello storico borgo reggino voluta fortemente dal WLF Fondo Mondiale Per la Vita in persona del suo presidente Toni Quartuccio e dalla comunità della chiesa di San Giuseppe capitanata da Padre Franco con un seguito di volontari instancabili tutti abitanti del borgo regno della famosa arancia “Belladonna”.

Il progetto di una festa che aveva il compito di caratterizzare fortemente il borgo espressione di un cultivar di agrumi impareggiabile nel mondo é ben riuscito e tantissima gente si è riversata nelle piazze del borgo per assicurarsi le buonissime arance biologiche prodotte dai coltivatori del posto con in prima linea Toni Narsete, Giuseppe Gattuso e Ciccio Caridi che hanno offerto spremute d’arancia in decine di litri.

Il menù della sagra prevedeva una cena cometa con uno squisito dolce all’arancia. Alla fine tutti stanchi e felici i ragazzi di Padre Franco hanno promesso di far rivivere il borgo e che presto si daranno da fare per altre iniziative.

Seguici su telegramSeguici su telegram