La Madonna della Consolazione è arrivata al Duomo

Il bus cabrio di Atam ha accompagnato la Patrona in Cattedrale

Solamente pochi portatori l'hanno accompagnata nel tragitto che separa il Santuario dell'Eremo dalla Cattedrale. Il quadro della Madonna della Consolazione è arrivato, poco fa, al Duomo di Reggio Calabria.

La discesa della Madonna

Una discesa "insolita" che, come accaduto anche lo scorso anno, ha diviso l'opinione pubblica. Il quadro è stato trasportato sul bus cabrio di Atam per permettere ai reggini di osservarla al suo passaggio per le vie della città.

I più fortunati sono stati i reggini che hanno potuto osservarla dai balconi, tradizione già consolidata anche in tempi pre-Covid. C'è poi chi l'ha vista, per caso, per strada, raggiungendo così l'obiettivo di non tenere il quadro nascosto alla città, come avvenuto nel 2020.

È la seconda volta nella storia, di questa lunga tradizione, che la Patrona non viene accompagnata a spalla dai portatori dalla sua casa alla Cattedrale che la ospiterà fino a novembre.

Scortata dalle moto della Polizia di Stato e della Polizia Locale, insieme ad un'autovettura dei Carabinieri, la Sacra Effigie ha raggiunto in pochi istanti piazza Duomo, dove, ad attenderla vi erano i fedeli. Mai tanti come negli anni precedenti, per osservare l'entrata della Madonna della Consolazione in Cattedrale.

L'ingresso del quadro, solitamente, così come l'uscita dall'Eremo, rappresenta una dei momenti clou della festa che, a causa della pandemia ha dovuto, per forza di cose, assumere nuovi contorni.