Festa della Repubblica, il Prefetto di Reggio: 'Massimo impegno per superare la crisi'

"Le istituzioni del territorio non si sono mai fermate, serve l'appoggio di tutti per uscire dall'emergenza"

Questa mattina le celebrazioni in occasione della Festa della Repubblica si sono svolte anche a Reggio Calabria. Un 2 giugno "ridotto all'osso" secondo il Prefetto Massimo Mariani che, presente ai festeggiamenti ha ricordato l'importanza, ancora oggi, di rispettare le regole di sicurezza.

"Un 2 giugno sicuramente particolare che viene al termine di un periodo difficile per il nostro paese. In questo momento il mio pensiero va, inevitabilmente, alle vittime fatte dal Covid in Italia e nel mondo. Questa che stiamo affrontando è una sfida senza precedenti recenti. Allo stesso tempo, però, questa particolare occasione segna un giorno in cui possiamo, finalmente, guardare al futuro".

Il Prefetto di Reggio Calabria prosegue:

"Ci sarà molto da fare per riprendere il cammino interrotto. Dovremo impegnarci al massimo, a livello istituzionale, economico e gli organi di informazione dovranno continuare a fare la loro parte. Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che, anche durante la pandemia, non si sono fermati ed hanno continuato a tenere i cittadini aggiornati su ciò che accadeva fuori dalle loro case.

Le istituzioni del territorio sono state molte impegnate e lo saranno ancora, continueremo su questa strada per ripartire meglio di come ci siamo fermati".