Fideiussione e quel gol, Iiriti: 'Non capisco l'accanimento della Viterbese verso la Reggina'

Il direttore generale amaranto esprime il proprio pensiero sui due ricorsi

Sembrava una questione chiusa ed invece arriva un nuovo ricorso riguardo l’ormai famosa fideiussione Finworld. Lo abbiamo detto e raccontato più volte, adesso la discussione di sposta all’ultimo grado della giustizia sportiva, quindi al Collegio di Garanzia del Coni.

Una situazione che la società del presidente Gallo si è trovata in eredità e che pensava di avere risolto, secondo quelle che erano state le indicazioni della Corte d’Appello Federale. Ed invece bisognerà andare ancora avanti, con grande sorpresa anche per il DG amaranto Vincenzo Iiriti:

“Sinceramente pensavo la vicenda fosse chiusa ed invece dovremo batterci ancora. Eravamo ottimisti in secondo grado, figuriamoci adesso, faremo valere anche in questa circostanza le nostre ragioni. Aspettiamo di capire quello che succederà, ma intanto i nostri professionisti che si occuperanno della vicenda, si sono messi in moto, siamo abbastanza tranquilli.

In giornata abbiamo ricevuto anche la notifica riguardo un secondo ricorso, questa volta riguardante la richiesta di ripetizione della gara giocata al Granillo contro la Viterbese, nella prima circostanza era stato respinto.

Francamente non ci spieghiamo questo accanimento della Viterbese nei confronti della Reggina, non conosco personalmente il presidente Camilli, mi piacerebbe davvero capire il perchè”.

Seguici su telegramSeguici su telegram