Tragedia Alessandria, funerali di Stato: l'Italia in lacrime - FOTO

"Questo dolore ci attanaglia, come una cappa da giorni". Le parole del Vescovo ai funerali di Stato dei tre pompieri tragicamente scomparsi

Funerali di Stato ad Alessandria per i Vigili del Fuoco morti tragicamente nell’esplosione di una cascina.

I feretri hanno lasciato la camera ardente posizionati sulle autoscale dei pompieri e una volta arrivati alla cattedrale dei Santi Pietro e Marco, sono stati accompagnati dalle sirene dei mezzi dei pompieri e dall’applauso della folla in lacrime.

Gli eroi dei Vigili del Fuoco sono stati portati a spalle dai colleghi. Alla Messa è presente anche Giuliano Dodero, il caposquadra dei vigili del fuoco rimasto ferito nell’esplosione. Presente ai funerali, celebrati dal vescovo di Alessandria monsignor Guido Gallese, anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Il Vescovo introduce i presenti alla Santa Messa ricordando come Antonino, Marco e Matteo siano morti in un atto di servizio alla comunità. La loro morte lascia tantissimi feriti ed una società stravolta dalla cattiveria dell’uomo.

“Oggi piangiamo la morte improvvisa e tragica dei nostri fratelli che sono passati da questo mondo alla condivisione della gloria del Signore”.

Non a caso, per l’occasione, come lettura dal Vangelo, è stata scelta l’Apocalisse di Giovanni. Avere a che fare con la morte ci ricorda quanto le nostre vite siano fragili.

Durante l’omelia il vescovo afferma:

“Questo dolore ci attanaglia, come una cappa da giorni. Ovviamente le parole umane non sono sufficienti per dare un senso a tutto ciò che è accaduto. L’unica parola che veramente consola è quella del Signore”.

E prosegue:

“In questo momento non dobbiamo lasciarsi travolgere dalla rabbia e dal male”. 

Impossibile non notare tra la folla i volti stravolti dei presenti.

“Per i nostri fratelli defunti, Marco, Matteo e Antonino, Vigili del Fuoco caduti nell’adempimento del loro dovere perchè il Signore della vita li accolga nella schiera dei suoi eletti doni loro il riposo eterno”. 

Tanti colleghi si susseguono a leggere sull’altare del duomo di Alessandria. Momenti di indelebile commozione per gli italiani testimoni di un terribile momento di dolore.

“I parenti e gli amici dei colleghi scomparsi non saranno mai lasciati soli”. 

Seguici su telegramSeguici su telegram