Jovanotti e il video tra Scilla e Gerace, il regista Giacomo Triglia: "Luoghi magici e un grande artista"

Intervista al regista che ha girato il video 'Alla salute'. "Jovanotti si è innamorato delle bellezze calabresi"

'Alla salute'...della Calabria. L'entusiasmo contagioso che ha accompagnato l'arrivo di Jovanotti in Calabria, precisamente a Scilla Gerace, non si è ancora arrestato. Forte di un'energia che ne ha contraddistinto una carriera ricca di successi, Jovanotti ha mostrato di apprezzare sinceramente i luoghi che hanno fatto da cornice al video 'Alla salute'.

Regista del videoclip è Giacomo Triglia, reggino che da un decennio abbondante si è trasferito a Cosenza, rimanendo in Calabria. Triglia è da diversi anni uno dei registi più lodati a livello internazionale, un curriculum infinito testimonia la bontà del lavoro svolto.

Afterhours, Irene Grandi, Francesca Michielin, Zero Assoluto, Francesco Sarcina, Levante, Ligabue, J-Ax: sono soltanto alcuni nomi degli artisti con i quali Triglia ha collaborato negli ultimi anni. Diverso il discorso per Brunori Sas, oramai un amico sincero per il quale Triglia ha curato la realizzazione di numerosi videoclip e adesso la realizzazione di un documentario. Non a caso il regista calabrese sta seguendo in giro per l'Italia Brunori in alcune tappe del suo tour, che pochi giorni fa si è fermato anche in riva allo Stretto. "Dario è un grande artista e una grande persona. Si merita tutto il successo che ha, conquistato anche grazie ad una lunga gavetta".

Ai microfoni di CityNow, Triglia racconta di come è nata la collaborazione.

"Sono stato contattato da Jovanotti per realizzare questo video. Grazie al contributo della Film Commissione c'è stata la possibilità di poter fare un bel lavoro, quasi da cortometraggio. Sono sempre stato un suo grande fan e non poteva essere altrimenti.

La scelta delle location di Scilla e Gerace? La sceneggiatura, firmata a 4 mani con Jovanotti, richiedeva un arrivo dal mare e poi un'altra destinazione, poi sono tra i borghi più belli e turistici della Calabria. La vicinanza tra i due luoghi inoltre ha influito sulla scelta", rivela Triglia.

La conoscenza con Jovanotti risale al 2019, quando l'artista è sbarcato in Calabria con il suo colorato ed entusiasmante 'Jova Beach Party', evento che si ripeterà anche il prossimo agosto, a Roccella.

"Il nostro amico comune Brunori ha favorito la presentazione. Jovanotti ha visto e apprezzato alcuni videoclip realizzati da me, poi si è presentata l'occasione di collaborare con il video 'Alla salute'.

Come è Jovanotti visto da vicino? Come si vede dall'esterno. Era entusiasta, colpito dalla bellezza di Scilla e Gerace. E' stato più che disponibile con tutti, non risparmiandosi tra abbracci, selfie e saluti. Nei giorni scorsi ho visto un suo video sui social con la maglia di Scilla, testimonia quanto si sia trovato bene in Calabria. Andrò a salutarlo con piacere in occasione di una delle tappe del Jova Beach Party a Roccella".

Tra i premi ottenuti (ultimo il David di Donatello a Swamy Rotolo), numerosi artisti affermati a livello nazionale, sembra essere un momento fertile per la Calabria dal punto di vista culturale, cinematografico e nazionale.

"Abbiamo sempre avuto ottimi artisti e professionisti, sicuramente di recente sono arrivati premi che hanno permesso di accendere ulteriormente i riflettori sulla nostra regione. Cosa può servire per crescere? E' importante il contributo della Film Commission, che in altre regioni come ad esempio in Puglia svolge un eccellente lavoro. Speriamo si possa imitare anche in Calabria l'esempio di altre regioni e supportare sempre più produzioni".

Triglia pur 'emigrando' a Cosenza nel 2009 non ha mai reciso il legame con Reggio Calabria. Torna periodicamente in riva allo Stretto per insegnare 'Tecniche di riprese' presso l'Accademia delle Belle Arti. "In futuro capiterà sicuramente di nuovo di girare in Calabria. Nella nostra regione ho girato numerose volte, ad esempio per i videoclip di Afterhours, Francesca Michielin e ovviamente Brunori, calabrese anche lui".

Triglia non si accontenta e pensa al futuro. "C'è una sceneggiatura già pronta nel cassetto, magari si svilupperà l'idea di un film. Continuerò a lavorare nel campo della musica e della pubblicità come fatto in questi anni". Un percorso di crescita costante che l'ha portato ad essere uno dei registi di videoclip più richiesti ed apprezzati a livello nazionale.