Giusy Versace racconta il suo lockdown a Red Zones

“E’ stato per me una sorta di confessionale. Mai come in questa occasione sono riuscita a tirare fuori i sentimenti più intimi..."

Giusy Versace è uno dei tanti volti che il produttore e regista Luca Vullo ha selezionato per dar voce a Red Zones, il documentario in quattro episodi coprodotto da Ondemotive Productions Ltd & Videoplugger Ltd e in onda su SkyTg24, nel quale sono state raccolte le testimonianze di gente comune e volti noti, che raccontano a caldo gli effetti psicologici, emotivi e sociali provocati dal lungo periodo di isolamento che l'Italia ha vissuto per l'emergenza sanitaria da Covid19.

Il terzo episodio, dal titolo Bivium e nel quale si racconta anche la Versace, è in onda domenica 31 maggio alle 16:30 (con un successivo passaggio alle 21:00) su Sky TG24.

Red Zones è stato per me una sorta di confessionale - racconta Giusy Versace - ho fatto diversi interventi sui social e sul web in questo periodo, ma mai come in questa occasione sono riuscita a tirare fuori i sentimenti più intimi e profondi che ho provato durante i quasi 2 mesi di isolamento. Sentimenti altalenanti come la paura per il virus, l'angoscia per i parenti lontani ma anche il desiderio di aiutare gli altri attraverso la solidarietà e la voglia di sdramatizzare con le mie mascherine 'fashion'. Sono, quindi, felice di aver contributo, con il mio racconto, a dare vita a questo importante progetto dell'amico Vullo e invito tutti a seguirlo non solo per la stima e amicizia che ho per il regista, ma perché lo reputo un lavoro ben riuscito non solo dal punto di vista registico e grafico, soprattutto per i contenuti che rappresentano un importante spaccato della nostra società e spunti interessanti per ognuno di noi.”

In questo terzo epidosio, oltre a Giusy Versace ci saranno contributi di Corrado Guzzanti, Jo Squillo, Sabrina Salerno, Rossella Brescia, Danny Virgillo e Filippo Ferraro di RDS.