Sindaci più amati: il derby dello Stretto lo vince De Luca

Uno al 2° e l'altro al 102° posto della classifica di gradimento dei cittadini

Governance Poll 2020, è questo l'ultimo sondaggio pubblicato da 'Il Sole 24 Ore'. La nuova classifica del gradimento che gli abitanti delle città riservano ai loro sindaci, rivela una situazione tetra per Reggio Calabria.

Falcomatà in fondo alla classifica

La classifica 2020 incorona Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Anci, con un ampio 69,4% è affiancato sul podio dal messinese Cateno De Luca. Per scorgere il nome del sindaco Giuseppe Falcomatà, invece, bisogna arrivare fino alla fine del lungo elenco: 102° posto su 105. Peggio di lui solo il Sindaco di Catania, Salvo Pogliese, il sindaco di Roma Virginia Raggi e quello di Palermo Leoluca Orlando.

Il Sole 24 Ore ha chiesto ai cittadini un’opinione sul lavoro svolto dai loro amministratori e se, in caso di elezioni, fossero disponibili a votare a favore o contro l'attuale primo cittadino. I reggini, che si apprestano a raggiungere le urne a metà settembre, sembrano non avere dubbi. Il consenso di Giuseppe Falcomatà, rispetto al 2014 (anno della sua elezioni ndr.) è sceso vertiginosamente. Stando alle rivelazioni degli abitanti di Reggio Calabria, il primo cittadino avrebbe oggi il 42,1% dei consensi, quasi 20 punti in meno di quelli ottenuti alle scorse elezioni.

Un risultato deludente non solo a livello nazionale e locale, ma anche regionale. Se si tiene conto dei risultati dei sindaci calabresi, il sindaco reggino si trova a debita distanza anche dalla penultima Maria Limardo di Vibo Valentia (che occupa il 68esimo posto ndr.).

Le due sponde dello Stretto non sono mai state così lontane. Se, infatti, il sindaco di Reggio Calabria si trova in fondo alla classifica, il primo cittadino di Messina è balzato, ancora una volta, agli onori di cronaca per il grande consenso riscosso dai suoi concittadini.

De Luca conquista i cittadini

"Il sole 24 ore oggi mi attribuisce il secondo posto nazionale come gradimento espresso dalla propria comunità! Sono io il secondo Sindaco più amato e questo mi rende felice. Grazie a tutti voi che siete la mia adrenalina e la mia forza".

A scriverlo è proprio Cateno De Luca, in un post sulla pagina Facebook.

"Non amo ne’ i sondaggi ne’ le graduatorie che riguardano il gradimento personale perché non amministro in funzione di ciò che è più o meno gradito alla gente ma agisco secondo ciò che è giusto fare mettendoci la faccia e prendendomi la responsabilità delle conseguenze negative e positive.

Io sono così: sanguigno vero veemente a volte rude ma instancabile lavoratore coraggioso passionale ed onesto.

Pensiamo ad amministrare e garantire le maggiori soddisfazioni a coloro che ci hanno scelto come guida istituzionale".

Il sindaco di estrazione civica che occupa lo scranno più alto della città di Messina ha dunque sbaragliato il collega dell'altra sponda.

Le risposte al sondaggio da parte dei cittadini dello Stretto fanno trapelare anche una certa voglia di cambiamento all'interno dell'amministrazione comunale. Che i reggini non scelgano di fare come i messinesi ed affidarsi ad un cittadino anzichè al rappresentante di un partito? Lo scopriremo il prossimo 20 settembre.

Intanto, il consenso del sindaco è stato, di certo, minato dalla recente firma apposta sull'ultima ordinanza: 'stop al 5G'. Una mossa poco furba alla vigilia del rinnovo della consiliatura.