Gratteri candidato al 'Premio Nobel' della sostenibilità

Il procuratore di Catanzaro è tra i 5 finalisti che concorrono per il premio che viene conferito in Svezia

«È con grande soddisfazione che Legambiente Calabria ha appreso la notizia della candidatura del procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri al “WIN WIN Gothenburg Sustainability Award”».

Si tratta di una sorta di “premio Nobel” della sostenibilità che viene conferito in Svezia.

GRATTERI TRA I FINALISTI DEL PREMIO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

Quest'anno il premio evidenzia come la “lotta contro la corruzione sia una condizione necessaria per uno sviluppo globale e sostenibile” e Nicola Gratteri è tra i 5 finalisti selezionati fra 64 nominativi di 34 paesi per il suo impegno alla lotta contro la Ndrangheta e per “la sua determinazione nel mettere la sicurezza collettiva davanti alla sua sicurezza personale”.

IL PLAUSO DI LEGAMBIENTE

«La nostra Associazione – spiega la presidente di Legambiente Calabria Anna Parretta– si è battuta per 21 anni per l'approvazione della legge 68 del 2015 sugli ecoreati, che ha consentito di inserire i delitti ambientali nel Codice penale e di assicurare alla giustizia i malfattori. La difesa dell’ambiente parte dalla lotta alle ecomafie. Condividiamo dunque le motivazioni espresse dalla giuria per la candidatura di Gratteri al prestigioso premio e ci auguriamo che il prezioso impegno e la determinazione che il Procuratore sta dimostrando anche nella lotta alle ecomafie possa spingere sempre più cittadini, enti ed istituzioni a dare il proprio contributo a difesa di un patrimonio naturalistico e paesaggistico che non può essere alla mercé di coloro che devastano il territorio per soddisfare i propri interessi personali».