I.C. Falcomatà Archi e Fondazione Scopelliti insieme per promuovere la legalità

L'iniziativa mira a formare una coscienza civica condivisa e sensibilizzare gli alunni sui temi della solidarietà e dell’inclusione

Nella scuola Klearchos di Archi sono proseguite ieri mercoledì 3 aprile, e oggi 4 aprile, e continueranno il prossimo 26 aprile, le attività laboratoriali di Cittadinanza attiva collegate al progetto educativo “Differenze in gioco” proposto all’I.C. Falcomatà Archi dalla Fondazione Antonino Scopelliti.

La Fondazione intitolata alla figura del compianto magistrato di Cassazione Antonino Scopelliti, è un ente no-profit che ha proposto alla scuola reggina diretta dalla dottoressa Serafina Corrado, il progetto educativo “Differenze in gioco”. Ognuno con la propria diversità, è ricchezza per il prossimo.

L’istituto scolastico da sempre è impegnato in percorsi di cittadinanza per promuovere la cultura della legalità e stimolare i ragazzi sull’importanza di questo valore nella vita di tutti i giorni.

Il progetto che ha preso avvio l’11 Febbraio passato, mira ad attivare percorsi di legalità e cittadinanza, contribuire a formare una coscienza civica condivisa e sensibilizzare gli alunni sui temi della solidarietà e dell’inclusione. Finalità del progetto sono l’Educazione concreta al valore della diversità; la Diversità intesa come ricchezza condivisa; la Differenza tra apprendere e giudicare; la Promozione di esperienze efficaci di integrazione.

L’iter progettuale che vedrà impegnati i ragazzi guidati da esperti esterni, riguarderà il modulo “Tradizioni a confronto” e si snoderà in due percorsi: “Tradizioni attraverso la musica” che ha avuto un prosieguo nei giorni 3 e 4 aprile nel plesso Klearchos alla presenza del professore di musica Sebastian Trunfio; e “Tradizioni a tavola” che è stato già attivato nel mese di febbraio e che continuerà nei giorni di 26 aprile e 25 maggio prossimi, presso il ristorante Accademia di Reggio Calabria gestito dallo chef Filippo Cogliandro e vedrà coinvolti i ragazzi delle classi II A e II B del plesso Klearchos che parteciperanno ad un pranzo solidale.

Questa esperienza basata sulla solidarietà continuerà per le classi seconde, (future terze), del plesso Pirandello il prossimo anno scolastico. Alla due giorni di Archi, sono intervenuti la dirigente Anna Maria De Luca, le docenti dell’area “Cittadinanza” Caterina Cotroneo e Enza Saffioti; la responsabile del plesso Klearchos Cicco Daniela, e i docenti delle classi seconde.

Entrambi i moduli scelti, sono basati sul confronto delle diverse tradizioni allo scopo di riflettere su culture che, essendo altre rispetto alla nostra, potrebbero essere sottoposte a pregiudizio sociale.

Fonte: Dirigente Scolastico Dott.ssa Serafina Corrado

Seguici su telegramSeguici su telegram