Incidente a Gambarie, il Sindaco Malara: "Una brutta avventura che ci deve stimolare a tenere sempre alta la guardia"

Gambarie è stata protagonista di un grave incidente. Di seguito il resoconto del Sindaco Malara di una brutta avventura che si è conclusa senza gravi ripercussioni

Gambarie, la meta preferita dai reggini per le loro brevi vacanze invernali, è stata protagonista di un grave incidente. Nella giornata di ieri, infatti, un 72enne originario di Catania, è precipitato da un’altezza di circa 2 metri, rimediando fratture costali multiple, per una prognosi di 30 giorni.

Ecco le dichiarazioni del Sindaco di Santo Stefano, Francesco Malara, riguardanti l’accaduto:

“Appena saputo dell’ incidente ho chiesto al capo servizio una relazione formale su come si sia potuto verificare tale incidente. Secondo quanto riferitomi, il problema è nato da una seggiola che già da qualche giorno era sprovvista di spalliera in quanto rotta ed in attesa di essere sostituita da parte dell’ azienda costruttrice. Proprio per questo motivo la seduta era stata contrassegnata con del nastro rosso per impedirne l’uso. Purtroppo la coppia di sciatori non se n’è accorta e ci è salita sopra”.

Nel precipitare, il 72enne ha avuto la sfortuna di finire fuori la rete di protezione. Secondo quanto si è appreso, la moglie è rimasta illesa, così come i due nipoti che si trovavano nella seduta posteriore.

“La moglie è riuscita a trattenersi, il marito invece è scivolato ed è caduto nel vuoto per circa 2 metri per il fatto che gli agenti di pedana presenti sul posto non sono riusciti immediatamente a bloccare la seggiovia”.

Il Sindaco di Santo Stefano aggiunge inoltre:

“Questa mattina mi sono recato di persona presso l’unità di chirurgia toracica dei nostri Ospedali ed ho potuto verificare che il nostro turista era di ottimo umore e che nonostante le due costole lesionate (nessun organo interno toccato) mi ha invitato ad andare a trovarlo sull’Etna”.

Lo sfortunato visitatore è infatti una guida turistica del vicino vulcano. Malara ringrazia inoltre il personale medico che da ieri e in queste ore sta assistendo il malcapitato con grande professionalità ed anche per la cordialità dimostrata.

“Si tratta di una gran brava persona – prosegue il sindacoCi ha fatto i complimenti per il nostro comprensorio sciistico”.

Dopo le dovute scuse, Malara ha infatti strappato al visitatore la promessa di ritornare, come ospite, a Gambarie non appena si sarà ripreso.

“Certamente queste sono cose che non devono accadere e che tali distrazioni non devono esistere ed infatti la società di gestione ha assunto i necessari provvedimenti disciplinari e di miglioramento della sicurezza impedendo assolutamente l’uso di quella seggiola in attesa di sostituirne lo schienale. Oggi le seggiovie stanno funzionando regolarmente e questa brutta avventura ci deve stimolare a tenere sempre alta la guardia, infine un grande in bocca al lupo ed un arrivederci al Sig. Orazio ed alla sua signora, certo che ci rivedremo presto con grande piacere.”

Seguici su telegramSeguici su telegram