LFA Reggio, il DG Ballarino: 'Una squadra senza attributi. E poi Rosseti...'

"Nel secondo tempo qualcosa è successo e i direttori dovranno verificarlo e dirmelo"

Ristobottega

Brutta prestazione, sconfitta meritata e adesso la paura di perdere anche l’attuale posizione in classifica. Un atteggiamento decisamente contrario a quelle che erano le aspettative dovendo giocare uno scontro diretto che avrebbe potuto dire molto in caso di risultato positivo in chiave play off. Parla a radio Febea il DG Ballarino: “Oggi il nostro primo tempo è stato importante, quello che ci è mancato sono stati gli attributi, come d’altronde per tutto il campionato, chi lo vuole capire lo capisca. Non c’è nulla da dire, nei momenti più importanti facciamo sempre un passo indietro e nulla c’entra l’attaccante. Se il centrocampista perde palla e rimane fermo lì davanti, cosa vuol dire? Che mancano gli attributi, ovviamente. E poi c’è chi non gioca da mesi e si fa espellere. Il giudizio sul mister? Abbiamo sempre detto che dobbiamo raggiungere un obiettivo, poi ne parliamo.


Ai tifosi dico grazie, ci hanno sempre sostenuto, da loro bisogna prendere spunto. Sono entrato nello spogliatoio a fine gara, quello che ho detto lo tengo per me. Per il futuro dico che qui c’è un buon gruppo da migliorare e migliorare bene, ora facciamo le verifiche. Mancanza di motivazioni? Noi siamo Reggio Calabria e nessuno si può permettere di non raggiungere l’obiettivo minimo, i play off, arrivare fino in fondo e poi vedere anche se ci sono i presupposti per un ripescaggio. Nel secondo tempo qualcosa è successo e i direttori dovranno verificarlo e dirmelo.