Gioia Tauro torna in piazza per il diritto alla salute

Una manifestazione pubblica a cui prenderanno parte cittadini ed istituzioni per il diritto alla salute nella Piana di Gioia Tauro

Gioia Tauro scende di nuovo in piazza per il diritto alla salute e lo fa attraverso una manifestazione pubblica a cui prenderanno parte cittadini ed istituzioni.

Manifestazione per il diritto alla salute

L'appuntamento a sostegno della sanità della piana di Gioia Tauro è per sabato 30 ottobre alle ore 09:30 in piazza Duomo.

"Cittadini, lavoratori, studenti, pensionati e disoccupati uniti all’iniziativa indetta da sindaci della Città degli Ulivi, Organizzazioni Sindacali e Imprenditoriali, Associazioni Politiche, Culturali e Sociali a difesa del diritto alla salute e alla cura. Per una sanità pubblica che deve essere adeguata alle reali necessità ed esigenze dei cittadini di tutto il comprensorio della Piana di Gioia Tauro".

Locandina Diritto Salute

Luigi de Magistris a Gioia Tauro

"La sanità regionale è uno dei nodi cruciali e la maggioranza uscita fuori dalle ultime elezioni, in perfetta continuità con quelle precedenti, sembra intenzionata sulla via del commissariamento anziché sul recupero di servizi e risorse per dare finalmente risposte ai cittadini che chiedono una sanità decente e adeguata.

Nella giornata di sabato 30 ottobre ci ritroveremo a Gioia Tauro insieme a cittadini ed associazioni per ribadire l’importanza del diritto alla salute e per riaffermare l’importanza di una sanità pubblica ed efficiente. In piazza ci saranno Luigi de Magistris, Michele Conia e una folta rappresentanza del nostro movimento politico che non ha mai smesso di supportare le vertenze territoriali e che è l’unica forza politica che può rivendicare la vicinanza sempre e in ogni dove nelle battaglie per il diritto alla salute, all’ambiente, al lavoro.

“C’è bisogno di risorse e di una programmazione politica in grado di far cessare la progressiva spoliazione della sanità pubblica calabrese – ha commentato Luigi de Magistris – pertanto sabato prossimo saremo nelle piazze insieme ai cittadini calabresi che chiedono a gran voce il riconoscimento di quello che è un diritto costituzionalmente garantito, quello a poter essere curati nel proprio territorio senza dover imbarcarsi in viaggi della speranza ogni volta”.

La presenza di Cinquefrondi

Il sindaco Michele Conia ha annunciato anche la presenza di Cinquefrondi alla manifestazione a sostegno del diritto alla salute:

"La salute è intesa come fondamentale diritto​ dell'uomo in quanto rappresenta la base per poter condurre un'esistenza degna, garantita anche dall'art. 32 della Costituzione. I progressi in ambito scientifico ci permettono oggi di poterci affidare alla medicina. Quest'ultima però, per adempiere ai propri compiti di sostegno e cura, necessita di strutture e servizi idonei per permettere ai professionisti del settore di raggiungere il miglior risultato possibile e andare incontro a quelle che sono le reali esigenze della popolazione.

È una situazione di estrema urgenza quella in cui vertono gli ospedali della piana di Gioia Tauro, muta desolazione che sembra depositaria di una inesorabile fine.

L'Amministrazione Comunale di Cinquefrondi vuole opporsi a questo triste epilogo, schierandosi, ancora una volta, e sempre dalla parte dei cittadini e dei loro diritti. Vi chiediamo di essere uniti, tutti, nel manifestare, per rivendicare la Sanità che meritiamo e che ci spetta.

Tutto ciò premesso aderisco insieme a tutto il Gruppo Rinascita per Cinquefrondi, alla manifestazione di sabato 30 ottobre a Gioia Tauro ed invito tutte e tutti ad essere presenti".