Microblading - I segreti di Eleonora, best PhiBrows artist di Italo

Formazione ma anche gli strumenti e i prodotti specifici per operare, oltre ad un supporto costante per qualsiasi richiesta o problematica.

Vi abbiamo anticipato qualcosa nell’articolo precedente, e ritorniamo sull’argomento, insieme allo staff di Italo, per scoprire qualcosa in più su questo trattamento rivoluzionario.

Stiamo parlando del microblading, che non è soltanto una moda, ma in molti casi una vera e propria esigenza, proprio perché consente di ridisegnare la forma delle sopracciglia e ridare personalità e armonia al volto, oltre che ricalibrare le proporzioni del viso e correggerne i difetti.

Del resto, al di là del trend degli ultimi anni che le vuole folte e spesse, sono tantissime le donne (e anche gli uomini) che hanno una vera e propria necessità di “ricostruirle”, perché anni e anni di pinzette e cerette hanno ridotto le loro sopracciglia ad una linea sottile, come andava di moda soprattutto a fine anni ‘90.

Prestate però molta attenzione a chi vi affidate!

Nel tempo, infatti, l’offerta per questo trattamento di trucco semipermanente sta diventando sempre più vasta, e sono in tanti gli operatori che si improvvisano e che vogliono speculare su un servizio così di moda. Bisogna ricordare, però, che si tratta pur sempre di un trattamento un po’ invasivo, visto che prevede tagli superficiali sulla cute per iniettare il pigmento.

È chiaro, poi, che il risultato sta tutto nella preparazione e nell’abilità dell’operatore nell’ottenere sopracciglia naturali e perfette, senza che i clienti debbano più ricorrere all’uso del make-up.

Eleonora, PhiBrows artist di Italo, è diventata ormai il punto di riferimento in città per il microblading, con un’agenda piena e la grande soddisfazione di riuscire a regalare il sorriso a quanti, fino ad oggi, hanno “combattuto” quotidianamente con il problema delle sopracciglia rade o quasi inesistenti. Di diverso, rispetto alle colleghe che operano nel settore, c’è innanzitutto il fatto di appartenere ad un’accademia che conta circa 15.000 artist nel mondo, che fornisce non solo la formazione ma anche gli strumenti e i prodotti specifici per operare, oltre ad un supporto costante per qualsiasi richiesta o problematica.

Inoltre, al di là della maestria e della perfezione dei suoi lavori, è la progettazione che c’è dietro ad essere il punto vincente: il microblading sarà ben fatto solo se il nuovo disegno delle sopracciglia risulterà armonioso con il resto del volto, e riuscirà ad esaltare lo sguardo senza modificarne l’aspetto.

Insomma, se avete un po’ di timore o siete semplicemente indecisi se farlo o meno, una cosa possiamo dirvela: prenotate da Italo una consulenza totalmente gratuita con Eleonora, fate una chiacchierata con lei, e magari chiedetele di mostrarvi qualche suo lavoro, siamo sicuri che i prossimi a prenotare una seduta di microblading sarete sicuramente voi.

Seguici su telegramSeguici su telegram