Spirlì a tu per tu con i calabresi: 'Raggiunto il 63% di attendibilità dei dati. Zona gialla? Spero di si'

Spirlì in diretta in viaggio verso la Cittadella. Zona Gialla, caos nei dati Asp, e infine un ricordo a Jole, le parole del presidente

Di buon mattino il presidente della Regione Calabria Nino Spirlì, attraverso l'ormai consueta diretta all'interno della sua macchina, in viaggio verso la Cittadella, commenta la situazione attuale relativa all'emergenza Covid.

INUTILIZZATA DA MESI LA PIATTAFORMA PER SEGNALARE I POSITIVI

"Mi auguro che i dati comunicati ieri al Ministero ci consentano di fare un salto di qualità. Ieri dopo una stretta che abbiamo dato alle Asp di competenza e anche un aiuto di cui c'era necessità, abbiamo raggiunto il 63% di attendibilità dei nostri dati mentre prima erano intorno al 29/30% perchè purtroppo non venivano caricati da parte delle Asp sulla piattaforma che avevamo messo a disposizione molti mesi fa dotandole di supporto telematico. Adesso finalmente dopo l'ultima ordinanza siamo riusciti ad ottenere anche questo".

LE ULTIME MOSSE DELLA REGIONE

Spirlì si rivolge poi a tutti i calabresi e chiede il loro aiuto e aggiorna i cittadini sulle ultime azioni della Regione.

"Statemi vicino in questi pochi mesi che rimangono perchè abbiamo tante cose da fare, lasciamo una Calabria con tante cose buone. Intanto i 400 milioni che erano fermi per interventi sul dissesto idrogeologico sono finalmente in movimento e poi i famosi 136 milioni destinati ai borghi e ancora gli 11 milioni di ieri che abbiamo deliberato come Giunta di cui una buona parte ai tre aeroporti della Calabria. Ed infine un aiuto per i cinema, teatri, discoteche, centri sportivi".

ZONA GIALLA, SPIRLI': 'CALABRESI ABBIANO BUON SENSO'

Proprio questa mattina il presidente Spirlì avrà un incontro in Prefettura per riorganizzare il rientro e la ripresa della scuola dal 7 gennaio in cui si cercherà anche di ottimizzare il trasporto locale.

"Zona gialla? Ci sono tutti i presupposti e spero proprio di si. La cosa importante non è tanto essere in zona gialla ma riuscire ad avere il buon senso una volta entrati in zona gialla. Non significherà che è finita ma che potremo respirare un pò più tranquillamente ma è bene sottolineare che il virus girerà sempre nelle nostre strade. Dobbiamo sempre sapere che ci dobbiamo comportare in maniera sensata senza i grandi numeri che abbiamo visto in estate".

RICORDO E MESSA PER JOLE

"Jole ci guarda da lassù, ho chiesto di celebrare una messa proprio nel giorno della luce, il giorno di Santa Lucia presso la cappella del Monastero della Visitazione a Taurianova, nel mio paese".